Google regala un nuovo strumento al mondo: cosa sta per succedere al suo motore di ricerca

Google stupisce tutti e lo fa in grande stile, in cosa consiste questo nuovo strumento capace di rivoluzionare il motore di ricerca. 

Pc con Google
Novità in casa Google (Mrinformatico.it)

Quando si parla di motore di ricerca non si può non fare riferimento a Google, il padre dei motori di ricerca, visto è considerato il ruolo di leader che assume nel settore. Ma si sa come il web sia un mercato molto tosto, un settore competitivo ed è per questo motivo che si rende necessario un aggiornamento continuo. Google lo sa molto bene e si attiva costantemente per trovare la soluzione più adatta, una cosa in più per accattivarsi gli utenti provenienti da ogni parte del mondo.

Proprio negli ultimi tempi, fine 2023 ed inizio 2024 Google si sta molto concentrando per fare il salto di qualità, quindi non apportare una semplice modifica quanto piuttosto quel nuovo che modificherà assolutamente il modo di concepire il suo passato e di conseguenza cambierà il modo di vedere il presente ed il futuro. Non resta che vedere di preciso di che cosa si tratta, un piccolo indizio? Due parole ma tanto importanti: intelligenza artificiale.

Google, è l’ora della rivoluzione: cosa succede

tastiera pc
Novità in casa Google (mrinformatico.it)

Ed è proprio su Gemini, ovvero l’intelligenza artificiale su cui vuole puntare maggiormente Google per mantenere il suo ruolo primario nel settore ma anche per rendere i suoi utenti molto più soddisfatti dotandoli di uno strumento veramente potente. Si parla molto di intelligenza artificiale e vedere come questa venga progressivamente utilizzata nella vita di tutti i giorni per agevolare determinate azioni è qualcosa di veramente importante. Gemini sarà introdotta nella posta elettronica Gmail, per sintetizzarne in poche righe il rispettivo contenuto. Un dato molto importante soprattutto In un’era in cui ormai con l’email si lavora ed il rischio d’altra parte di non vederle in tempo è sempre dietro l’angolo.

Google è andata oltre. L‘amministratore delegato di Google Sundar Pichai  ha dichiarato che vi sarà ben presto negli Stati Uniti la nuova funzionalità basata proprio sull’intelligenza artificiale, si chiamerà AI Overview ed ha come funzione quella di generare una piccola risposta riassuntiva alle domande che verranno fatte dagli utenti in cima alla pagina di ricerca. Cioè non vi è solamente la classica lista dei siti da consultare, ma una sintesi.

Una svolta epocale

Uno strumento molto utile perché eviterà ai moltissimi utenti di cliccare sui siti per trovare la risposta perché già appariranno immediatamente, agevolandone il lavoro di ricerca. D’altra parte però alcuni siti che si alimentano grazie ai click degli utenti, come i siti dei giornali hanno un po’ timore di questo nuova modifica proveniente da Google.  Tale aspetto è stato oggetto di dibattito, dichiarando che in realtà nel box delle informazioni anticipate, vi saranno anche i link di tutti i siti da cui provengono queste risposte. Questo pertanto indurrà l’utente ad andare a vedere direttamente i siti su cui potrà ricevere chiarimenti esaustivi. 

Impostazioni privacy