X (Twitter), l’app introduce una novità: di cosa si tratta

X (Twitter), l’app introduce una novità che tutti stavano aspettando per perfezionare la loro esperienza: di cosa si tratta

Twitter novità
Twitter, il nuovo aggiornamento – mrinformatico.it

Twitter è, senza ombra di dubbio, uno dei social più amati e utilizzati di sempre. Ha certamente superato la fama ottenuta da Facebook durante il primo decennio del duemila, con la sua possibilità di scrivere post brevi, di interagire anche con personaggi famosi e di arrivare velocemente ad un pubblico decisamente più ampio che va al di là delle proprie amicizie.

Insomma, nel corso degli anni questo social ha raggiunto sempre più persone, e negli ultimi mesi Elon Musk ha deciso anche di cambiare il suo nome in “X”, per rendere la ricerca di questo social sul web più rapida e funzionale. Negli anni sono stati applicati numerosi cambiamenti e aggiornamenti, alcuni proprio non hanno riscosso successo – come il periodo in cui Twitter era stato messo quasi esclusivamente a pagamento – e sono stati ripristinati, altre invece hanno entusiasmato gli iscritti e sono rimasti nel tempo. Ma è l’ultimo aggiornamento che potrebbe mettere d’accordo tutti: di cosa stiamo parlando? Scopriamolo insieme.

X (Twitter) introduce una nuova funzione: ora tutti potranno accedere a questo social

Twitter novità
Twitter, il nuovo aggiornamento – mrinformatico.it

Uno dei problemi di Twitter, da un po’ di anni a questa parte, è che è diventato praticamente inaccessibile per i bambini. In modo particolare con l’avvento di Only Fans, il famoso sito in cui tanti personaggi famosi e non hanno cominciato una sorta di “carriera” pubblicando contenuti a luci rosse, Twitter è diventato il mezzo perfetto per pubblicizzarsi. Tutto ciò che bisogna fare, è pubblicare uno sprazzo dei video spinti per scaturire così la curiosità delle persone che vogliono guardare il resto, in questo modo è davvero facile ottenere più iscritti. Questo vuol dire che un bambino potrebbe facilmente imbattersi in filmati di questo video.

Oramai i più piccoli utilizzano i cellulari tanto quanto gli adulti ed è un vero e proprio peccato rinunciare ad un pubblico tanto ampio, proprio per questa ragione, l’ultimo aggiornamento potrebbe attrarre a sé tutti i piccoli. Di che cosa si tratta? Era quello che tutti i genitori stavano aspettando.

Twitter, ovvero X, lancia un nuovo aggiornamento

Elon Musk sta continuando con il suo obiettivo, con forza e con determinazione, di trasformare la sua famosa app in una piattaforma accessibile a tutti. X ha infatti confermato una nuova strategia ideata con lo scopo di competere in modo più efficace con applicazioni che postano materiale sensibile, come ad esempio Only Fans, come anticipato da prima. Sull’ex Twitter è ora possibile filtrare le proprie amicizie e i contenuti.

A scoprire questa novità è stato Daniel Buchuk, stiamo parlando di un famoso sviluppatore che ha individuato proprio nel codice dell’app la possibilità di creare delle vere e proprie community con l’etichetta “contenuti per adulti”. Dopo che è stata sganciata questa notizia così importante che è stata poi ripresa anche dal sito Techcrunch, X ha confermato che gli amministratori delle community possono adesso impostare un tag specifico che filtra i propri gruppi per Nsfw, un acronimo che sta per “not safe for work”, usato di norma per descrivere del materiale sessualmente esplicito o potenzialmente offensivo.

Secondo lo sviluppatore Buchuk che ha fatto per primo questa scoperta, molto presto X presenterà alcune limitazioni per le community “per adulti”, come il divieto di partecipazione per i minorenni. Ad ora, come dicevamo, tutti hanno la possibilità di entrare in gruppo ricercandolo per parole chiave e hashtag nella sezione che viene dedicata a queste parole, mentre la creazione di una community è dedicata solo ed esclusivamente agli utenti con un piano a pagamento, X Premium o X Premium Plus.

Stando a quanto riportato in alcune ricerche ottenute da Reuters nel 2022, circa il 13% di tutti i post di X fino a quel momento conteneva immagini e video di nudo o insomma, tutto quello che poteva riguardare il pornografico. Come ci ricorda il famoso sito Techcrunch, Twitter a differenza di altri social ha sempre promesso una politica aperta per la pubblicazione di materiale che in altri social veniva invece vietato. Su x, infatti, proprio come vi dicevamo noi era già possibile individuare annunci di servizi a pagamento che riguardavano siti come only Fans, dove è richiesto agli iscritti di effettuare un abbonamento a pagamento per visualizzare post riservati.

Impostazioni privacy