Vendita smartphone ai minori di 16 anni, il governo valuta lo stop: dove sta accadendo

Vendita smartphone ai minori di 16 anni: ecco che cosa sta succedendo nel Regno Unito, un tema particolarmente discusso che coinvolge le famiglie. 

Regno Unito si vuole vietare la vendita degli smartphone ai minori di 16 anni
Ragazze minorenni con lo smartphone (mrinformatico)

Gli smartphone hanno rivoluzionato le nostre vite, prendendo sempre più posto nella quotidianità e rendendoci degli assoluti schiavi dell’era tecnologica che stiamo vivendo. Inevitabilmente, con tutte le funzioni e le possibilità che offre al mondo intero, è quasi impossibile non rimanere connessi per conoscere in tempo reale tutto ciò che accade nel mondo, tutto ciò che fanno i nostri amici e soprattutto tutto ciò che siamo in grado di offrire ai nostri ‘follower‘ presenti nelle varie piattaforme.

Tutto questo, però, potrebbe clamorosamente trasformarsi in un effetto boomerang, visto che tutto ciò che ci circonda può distaccarci enormemente dalla realtà; basti pensare alle nuove generazioni, che sono nettamente influenzate da questi dispositivi che hanno escluso molte abitudini del passato, tra cui la voglia di fare sport, vivere di più il mondo con i nostri occhi e non dietro ad uno schermo, e soprattutto ha abbassato l’attenzione e la concentrazione verso gli interessi generali e lo studio.

Vendita smartphone ai minori di 16 anni: cosa sta accadendo

Regno Unito si vuole vietare la vendita degli smartphone ai minori di 16 anni
Smartphone (mrinformatico)

Come riporta ‘Wired.it’, la discussione si è allargata in maniera particolarmente acuta nel Regno Unito, che vuole contrastare in maniera efficace la dipendenza degli adolescenti dai social e dai rispettivi dispositivi tech. Il fenomeno, essendo particolarmente diffuso tra i giovanissimi con conseguenti cambiamenti ‘drastici’ nella crescita degli stessi, è stato spesso discusso in parlamento, che ha così deciso di adottare delle linee guida per ridurre l’uso degli smartphone; si è così arrivata ad una possibilità ‘estrema’, ossia vietare la vendita degli smartphone ai minori di 16 anni.

Questo passo sembra essere favorito dall’opinione pubblica, visti soprattutto gli effetti che hanno causato alcuni episodi di violenza e bullismo: difatti, la madre della 16enne transgender Brianna Ghey, Esther Ghey, è assolutamente favorevole dopo ciò che hanno fatto alla figlia, morta in seguito ad atti vergognosi che hanno portato addirittura all’uccisione della minorenne. Con lei anche tantissime altre famiglie del Regno Unito, che si sono espressi in maniera favorevole a questo ‘taglio netto’. 

Vendita smartphone ai minori di 16 anni, la discussione nel Regno Unito

Dunque, in Inghilterra si potrebbe arrivare ad una storica decisione che potrebbe fare scuola: difatti, con il veto alla vendita di telefoni cellulari agli adolescenti con meno di 16 anni, si cerca di contrastare in maniera efficace alcuni fenomeni che hanno preso ulteriormente il largo proprio in funzione dei social, ossia il bullismo, la violenza e la pedopornografia, fenomeni che con le giuste contromisure, possono essere limitati al massimo nell’uso delle varie applicazioni su qualsiasi dispositivo utilizzato.

Impostazioni privacy