Spioncino digitale, può essere installato senza consenso? Cosa dice la legge

Spioncino digitale sì o no? Parola alla legge che spiega cosa è giusto fare in questi casi e cosa è assolutamente vietato.

Spioncino digitale
Spioncino digitale, cosa dice la legge sul dispositivo (Mrinformatico.it)

Sono tantissimi gli utenti sul web che si domandano se lo spioncino digitale, dispositivo che si sta diffondendo sempre più, può essere installato senza chiedere il consenso, ovviamo la risposta definitiva non può non arrivare dalla legge.

Come tutti sappiamo, la tecnologia ogni giorno mette a disposizione dispositivi sempre più potenti che possono tornare utili agli utenti anche in casa, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. In questo contesto non si può non citare lo spioncino digitale.

Spioncino digitale, tutto quello che c’è da sapere

Spioncino digitale
Spioncino digitale, cosa dice la legge sull’installazione del dispositivo (Mrinformatico.it)

Sono tantissimi quelli che si chiedono ogni giorno se si può installare uno spioncino digitale in casa, ma per rispondere è bene fare riferimento alla legge. Nel dettaglio, ci si chiede se è l’installazione può avvenire senza dover chiedere nessun tipo di consenso, magari al vicino o all’amministratore di condominio.

Il motivo è semplice: il dispositivo, fra i tanti in commercio per la sicurezza, potrebbe mettere a repentaglio la privacy degli altri abitanti del condominio e questo potrebbe portare a inconvenienti spiacevoli, ma in merito proviamo a capire cosa suggerisce la legge e soprattutto quali sono gli errori da evitare assolutamente.

Spioncino può essere installato senza il consenso?

In commercio esistono, ormai, gli spioncini digitali e sono tantissimi quelli che vorrebbero acquistarli, ma è bene sapere alcune prima di procedere con l’installazione per non creare danni. In merito la legge si è espressa e ha detto che montarlo si può e non bisogna richiedere nessuna autorizzazione e, di conseguenza, non sarà necessario avvisare nessuno.

Questo perché non c’è nessuna differenza tra quello classico e quelli di ultima generazione. Ovviamente, però, aggiungere una postilla è doveroso, questo deve rispettare le stesse regole e deve avere una normale angolatura. Inoltre le immagini non possono essere assolutamente registrare o memorizzate perché in questo caso si tratta di un reato, ovvero interferenza illecita nella vita privata. Infine, uno spioncino non deve mai superare la visuale perché si invade uno spazio che non ci appartiene. Ad esempio l’angolo di ripresa non può mai finire in cortile, garage, scale o vicino l’ascensore neanche quando non c’è nessuna registrazione. Attenzione, però, se lo spioncino riprende parti comuni, il condominio è tenuto a saperlo e si deve ricevere l’autorizzazione da parte degli altri condomini per l’installazione.

Impostazioni privacy