Spazio d’archiviazione esaurito su Gmail? Come risolvere facilmente il problema: trucchetto fantastico

Spazio d’archiviazione esaurito su Gmail? Vediamo insieme come risolvere facilmente il problema: trucchetto fantastico.

Gmail come liberare spazio d'archiviazione
Le app di Google – Mrinformatico.it

Google è un colosso informatico che fin dall’avvento di Internet ha offerto sempre servizi all’avanguardia. Tra i prodotti messi a disposizione degli utenti troviamo il motore di ricerca più famoso al mondo, il sistema operativo Android, il sistema operativo Chrome OS e portali web come YouTube, Gmail, ma anche il Play Store, Google Maps e tanti altri. Larry Page e Sergey Brin, due studenti che frequentavano l’Università, decisero di fondare l’azienda nel 1998. Da quel momento, tutto è cambiato: Google ha iniziato a conquistare terreno mese dopo mese, acquistando poi sempre più visibilità.

Stando ai dati ufficiali, il colosso ha acquistato più di 160 imprese provenienti da settori diversi ed il marchio è tra quelli che possiedono più valore al mondo. Sui nostri smartphone, ci sono tre app che sono strettamente collegate: Gmail, Google Drive e Google Foto. Il problema è che presentano in condivisione uno spazio d’archiviazione: quando acquistiamo un cellulare, la memoria pare essere infinita. Così non è: dopo alcuni mesi, moltissime persone devono fronteggiare questa problematica. Se lo spazio si esaurisce sopravvengono altri problemi: le email iniziano a non arrivare, l’app FOTO non effettua più backup e quindi i nuovi scatti andranno persi e non raccolti nella grande “memoria”, il Drive non può più essere modificato (come liberare spazio anche su questo strumento). Ma cosa fare per liberare lo spazio? La risposta non è così difficile: con un fantastico trucchetto, riuscirai a riavere un po’ di spazio di archiviazione.

Gmail, spazio d’archiviazione esaurito? Cosa fare per liberare memoria: il trucchetto

Gmail come liberare spazio d'archiviazione
App sullo schermo di uno smartphone – Mrinformatico.it

Secondo quanto si legge sul sito ufficiale di Google, c’è un servizio che vi farà avere più spazio d’archiviazione su Google Drive, Gmail e Google Foto. Stiamo parlando di Google One: scegliendo un piano annuale, l’utente può risparmiare il 16% sull’abbonamento. Quello Basic costa 1,99 euro al mese e fornisce 100 GB in più; il Premium costa 9,99 euro al mese e fornisce 2 TB di memoria, l’ Al Premium costa 21,99 euro al mese e offre sia 2 TB di memoria che il servizio Gemini Advanced.

Anche se hai eliminato le tue email, quest’ultime continuano ad avere un impatto sullo spazio d’archiviazione. Andate quindi nel cestino e cliccate su ‘Svuota tutto’. La stessa operazione va fatta per la cartella “Spam”: queste fastidiose email occupano comunque memoria. Se il tuo account Google è connesso, sarà tutto più semplice: puoi usare Google One e gestire praticamente tutto. C’è anche una voce sorprendente chiamata “Libera spazio per l’account“: come prevedibile, cliccandoci su, accade la magia. Se liberi spazio ed elimini tutto, devi però ricordare che non potrai più recuperare questi file/foto. Anche le email pesanti andrebbero eliminate perché tendono ad occupare troppo spazio d’archiviazione: nella barra di ricerca di Gmail scrivi has:attachment ed usciranno tutte le email che posseggono un allegato. In questo modo, eliminerete gli allegati troppo pesanti e libererete un grosso quantitativo di spazio. Seppur fastidiosa, questa operazione è di fondamentale importanza: senza spazio, i servizi non funzionano più e anzi si corre il rischio di perdere file importanti.

Impostazioni privacy