Perché i numeri del tastierino del cellulare hanno suoni diversi? Il motivo ti lascerà a bocca aperta

I suoni dei tasti nelle tastiere dei telefoni fissi e mobili è una caratteristica che risale a molti decenni fa, ma a cosa serve?

Tastiera telefono fisso
Tastiera telefono fisso (Mrinformatico.it)

Avete mai fatto caso ai suoni dei tasti dei telefoni, sia fissi che mobili, quando vengono premuti per telefonare? Bene, ogni tasto ha un suono diverso dall’altro. Che si tratti di telefono fisso oppure di un cellulare, la questione non cambia, si tratta di una caratteristica risalente a diversi decenni fa, ma a cosa serve, di preciso?

Ogni tasto emette un suono preciso, avvalendosi del sistema DTMF, ossia Dual Tone Multi Frequency. È un metodo sviluppato dagli anni Cinquanta e Sessanta, secondo il quale a ogni numero viene associato un suono, quindi una frequenza auto specifica, una alta e una bassa, generate dalla pressione del tasto. Serviva alle compagnie telefoniche per identificare con precisione i numeri digitati.

Perché i tasti dei telefoni fissi e dei telefoni cellulari emettono dei suoni quando si chiama

Tastiera del telefono
Tastiera del telefono (Mrinformatico.it)

Con l’invenzione del telefonini, oltre al suono, le aziende hanno dovuto inserire per ogni tasto anche dei simboli, per poter mandare messaggi. Prima dell’avvento degli smartphone con le tastiere QWERTY, i tasti numerici erano usati solo per digitare le lettere. A ogni numero corrispondevano diverse lettere. Si tratta del metodo chiamato Input T9.

Ma i suoni? Il sistema DTMF è stato ideato dalla compagnia telefonica statunitense AT&T, alla fine degli anni Cinquanta, introducendo un tastierino suddiviso in tre colonne e in quattro righe. Questo sistema sfrutta otto frequenze diverse, permettendo al telefono di generare due toni contemporaneamente, che poi vengono decodificati dalle compagnie telefoniche.

I suoni della tastiera dei telefoni: le combinazioni di frequenze per ogni tasto

Ad esempio, il tasto 4 produce una combinazione di frequenze 1209 Hz e 770 Hz. Nel novembre 1963 è avvenuto il lancio di questo sistema in tutto il mondo, un sistema geniale noto con il nome commerciale di Touch Tone. Tale sistema è stato poi adattato per ogni modello di telefono introdotto nella storia, arrivano fino agli attuali smartphone.

Oggi il tastierino classico è stato sostituito da quello touch a scomparsa, ma il risultato non cambia. Insomma, il suono della digitazione dei tasti favorisce sia noi utenti che le compagnie telefoniche, indirizzando la chiamata. Smartphone, cambia tutto: addio sblocco con l’impronta, nuova tecnologia in arrivo?.

Impostazioni privacy