Lasciare il caricabatterie attaccato alla presa è pericoloso? Tutte le conseguenze

Anche tu lasci il caricabatterie attaccato alla presa? Ma è veramente pericoloso? Tutte le conseguenze..

Caricabatterie attaccato presa
Due smartphone in carica – Mrinformatico.it

Tutti i giorni usiamo assiduamente i cellulari: ormai gli smartphone hanno avuto un grandissimo impatto in tutte le attività giornaliere. Per un gruppo di lavoro, esistono infatti strumenti come Google Drive che servono per condividere informazioni importanti, file e documenti in tempo reale con altre persone. Per chi ha bisogno di un po’ di relax nel tempo libero, ci sono giochi entusiasmanti mentre per chi vuole perdere tempo esistono contenuti notevoli sui social network. Per chi vuole studiare, invece, ci sono app per organizzare il lavoro e soprattutto il motore di ricerca che presenta risposte ai quesiti in tempi molto brevi.

Usando così tanto il device, la batteria si scarica velocemente e occorre quindi fare rifornimento di elettricità. Poiché lo smartphone ci serve quasi sempre, lasciarlo in carica per ore non è sicuramente fattibile. Per questo motivo, sempre più persone usano il segno su Disney Plus o su Prime Video. Se lasci il caricabatterie alla presa della corrente, dovresti conoscere in primis i consumi. Fatta queste piccole attenzioni, cerchiamo di capire dove posizionare il caricabatterie. Lasciando il cellulare di notte esistono ovviamente delle informazioni dettagliate che possono fornirvi le risposte ai vostri interrogativi. A questo punto, cerchiamo di capire cosa accade se lasci il caricatore attaccato alla presa per tutta la giornata.

Lasciare il caricabatteria alla presa è rischioso? Cosa devi assolutamente sapere

Caricabatterie attaccato presa
Il filo del caricabatterie – Mrinformatico.it

Per i possessori di uno smartphone, c’è una strana abitudine: parecchie persone tendono a lasciare il caricabatterie attaccato alla presa. Attenzione però: questo semplice gesto che sembrano così innocuo ha in realtà una serie di conseguenze. Per prima cosa, va detto che ciò comporta un consumo di energia elettrica. Anche se il consumo pare insignificante (parliamo di pochi centesimi all’ora), se lasciate più di una cosa attaccata alla presa è ovvio che i consumi aumenteranno di parecchio. In un mondo sempre più attento a queste dinamiche, sapere come risparmiare è sicuramente un grandissimo vantaggio.

Come se tutto ciò non bastasse, per chi è in possesso di caricabatterie ultraveloci deve sapere che questi consumano molto di più. Dal punto di vista della sicurezza, invece, un caricabatterie che non rispetta le normative UE può surriscaldarsi e generare pericolosi incendi. Da non sottovalutare la presenza di difetti di fabbrica. Sul fronte della sostenibilità, infine, l’impatto sull’ambiente non va assolutamente trascurato: calcolando il numero di persone che hanno questa abitudine, è facile analizzare la presenza di un qualcosa che consuma inutilmente energia (in questo articolo, vi abbiamo spiegato un metodo per allungare la vita della batteria).

Impostazioni privacy