Google Maps, questa funzione c’è ma nessuno la conosce: imparala e ti svolterà la giornata

Google Maps, c’è una funzione che quasi nessuno conosce ma che è veramente utile: imparala anche tu e ne resterai estasiato!

Google Maps funzione nuova
Applicazione per aprire Google Maps – Mrinformatico.it

Il 4 settembre del 1998, a Menlo Park, è successo un qualcosa che ha cambiato le vite di tutti noi: nacque infatti Google dalle idee di Larry Page e Sergey Brin, due giovani laureati pieni di sogni e di progetti. L’azienda informatica statunitense offre quindi servizi online: tra i principali strumenti citiamo il motore di ricerca, il sistema operativo Android, il sistema operativo Chrome OS (avete visto l’ultima funzione aggiunta?), YouTube, Maps, PlayStore e Gmail.

Il nome scelto da Page e Brin fu curiosamente un errore: i due volevano usare una parola per indicare un numero molto grande (la parola esatta è Googol). Quando una loro amica si accorse del misfatto, chiamò subito i due giovani ma il “danno” non poteva essere più riparato: il marchio Google era stato ormai registrato. Tralasciando queste curiosità, nella giornata odierna vogliamo parlarvi di Google Maps ed in particolare di una funzione che c’è ma che nessuno utilizza correttamente.

Google, questa funzione c’è ma nessuno la utilizza: imparala subito!

Google Maps funzione nuova
Mappa aperta su Google Maps – Mrinformatico.it

L’Intelligenza artificiale sta avendo sempre più spazio e ormai i dispositivi simulano perfettamente il pensiero umano: il problema è che possiede una quantità di dati praticamente infinita e può fornire risposte in pochissimi secondi. Anche su Google Maps, l’IA sta rivoluzionando i servizi messi a disposizione dell’utente. Secondo quanto riportato da SmartDroid, Google sta migliorando il supporto all’utilizzo dei veicoli elettrici aggiungendo funzionalità sempre più incredibili. L’azienda di Mountain View ha sottolineato che ci saranno ben presto riepiloghi basati sull’intelligenza artificiale per aiutare gli utenti ad individuare le stazioni di ricarica.

Il colosso statunitense ha deciso di ottimizzare anche la pianificazione del percorso con le soste per la ricarica. Secondo quanto si apprende, è stata aggiunta una nuova funzione che permette di filtrare velocemente le “stazioni di ricarica” al posto del filtro precedentemente impostato “Benzinai”. Attenzione però: per poter godere pienamente di questa funzionalità, bisogna entrare nelle impostazioni di Maps ed impostare il “tuo veicolo” come veicolo elettrico. Sempre più persone hanno deciso di acquistare una macchina elettrica per abbracciare la politica di sostenibilità ambientale circolando con una vettura che inquina poco. Sapere che su Maps esistono comunque queste funzioni è sicuramente molto importante: Google vuole sempre di più facilitare la vita ai propri utenti.

Impostazioni privacy