Ditate sul display dello smartphone: come rimuoverle con efficacia senza rovinare il cellulare

Succede spesso di avere il display dello smartphone sporco o unto dovuto per via delle ditate: ecco come rimuoverle dal cellulare

ditate sul display: come rimuoverle
Come rimuovere le ditate sul cellulare-mrinformatico.it

Gli schermi dei telefoni si sporcano facilmente perché li usiamo spesso. Questa usura continua danneggia il trattamento oleofobico che serve a proteggere il display dalle impronte digitali. Inoltre, se la pellicola protettiva che usi sullo schermo non è oleofobica, è ancora più facile che si sporchi, per via delle ditate.

Oggi, gli smartphone sono diventati indispensabili nelle nostre vite. Li usiamo ovunque e per fare tantissime cose. La maggior parte degli smartphone moderni ha uno schermo touch, il che significa che lo tocchiamo continuamente con le dita. Questo contatto continuo fa sì che sul display si accumulino impronte digitali e segni, dovuti non solo allo sporco ma anche tipo alla sebo che abbiamo sulla pelle.

Per mantenere pulito lo schermo del nostro smartphone, è importante scegliere accessori appositi. Parliamo di pellicole protettive oleofobiche, che aiutano a ridurre l’accumulo di impronte e a mantenere il display più pulito più a lungo. Ma non solo: scopriamo come rimuovere le ditate dallo smartphone.

Ditate sul dispaly dello smartphone: ecco come eliminarle

impronte sullo schermo
Come rimuovere le ditate sullo schermo-mrinformatico.it

Il rivestimento oleofobico è solitamente presente sugli smartphone di oggi, ovvero quelli moderni. Questo strato speciale protegge lo schermo, lo rende più liscio e riduce le impronte digitali. Il termine “oleofobico” deriva dal greco e significa “che respinge l’olio”.

Ad introdurre per la prima volta questo tipo di display è stato l’iPhone 3GS nel 2009. Il divulgatore scientifico Bill Nye ha spiegato che il rivestimento funziona legando chimicamente un polimero oleofobico al vetro dello schermo utilizzando una molecola intermedia chiamata “Silano”. Questo processo crea una barriera che respinge l’olio della pelle.

Purtroppo, il rivestimento oleofobico non dura per sempre. Con il passare del tempo e l’utilizzo continuo si consuma e diventa meno efficace. Apple, ad esempio, ammette che questo rivestimento si usura con l’uso normale. Per rallentare questo processo, è importante evitare prodotti di pulizia aggressivi come candeggina o perossido di idrogeno. È meglio usare prodotti con alcool isopropilico al 70% o alcool etilico al 75%, che sono approvati dai produttori. Nella maggior parte dei casi, per pulire lo schermo, basta un semplice panno in microfibra.

Bisognerebbe inoltre evitare di usare prodotti chimici forti che possono danneggiare il rivestimento oleofobico. Mantenendo lo schermo pulito e trattandolo con cura, puoi il rivestimento può durare più a lungo ma soprattutto possiamo tenerlo per più tempo pulito. Le impronte che spesso si formano sopra infatti, sono realmente antiestetiche. Un altro trucco da sapere, ora che stiamo in prossimità dell’estate, è come rimuovere la sabbia dallo schermo.

Impostazioni privacy