Usa, Samsung Galaxy Note 7 prende fuoco in cabina: aereo evacuato

Uno smartphone Samsung Galaxy Note 7 è esploso durante un volo diretto a Baltimora prendendo fuoco e riempendo la cabina di fumo; per fortuna nessun ferito ma solo lievi danni alla moquette oltre l’evacuazione di 75 persone

Usa, Samsung Galaxy Note 7 prende fuoco in cabina: aereo evacuato

Nei cieli degli Stati Uniti, un volo della Southwest Airlines diretto da Louisville (città del Kentucky) a Baltimora (città del Maryland), è stato evacuato dopo che uno smartphone Samsung ha preso fuoco, bruciando il tappeto e riempendo la cabina di fumo. Secondo quanto diffuso dal quotidiano ‘The Verge’, che ha rintracciato e parlato con il proprietario del dispositivo che ha preso fuoco, si tratta di un phablet Galaxy Note 7. Il proprietario, Brian Green, ha dichiarato che ha scambiato il dispositivo in un negozio AT & T il 21 settembre. Una foto della scatola pubblicata da ‘The Verge’ sembra confermare quanto detto da Green. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma solo lievi danni alla moquette oltre l’evacuazione di 75 persone, equipaggio compreso. Si tratta dell’ennesimo episodio di allerta causato dal Samsung Galaxy Note 7.

Proprio a causa del rischio esplosione, su indicazione della Federal aviation administration le compagnie aeree hanno vietato lo spegnimento e la ricarica dei dispositivi non sostituiti. E intanto arriva una nota ufficiale da parte della Samsung in cui annuncia lo stop definitivo alla produzione del Galaxy Note 7.

Nel comunicato si legge

«A tutela della sicurezza dei consumatori, che è da sempre la priorità di Samsung ed elemento fondante del suo impegno, per garantire i più alti standard di affidabilità e qualità, l’azienda ha deciso di interrompere la vendita e la produzione del Galaxy Note7 e il programma di sostituzione di questi dispositivi, invitando i consumatori a spegnere i Galaxy Note 7 in proprio possesso e riconsegnarlo al punto vendita presso il quale è stato acquistato».

«A livello internazionale, stiamo lavorando con organismi di regolamentazione competenti per investigare i casi recentemente segnalati che coinvolgono esclusivamente il modello Galaxy Note7. Poiché la sicurezza dei consumatori rimane la nostra massima priorità, Samsung ha chiesto a livello globale a tutti gli operatori telefonici e ai distributori partner, di interrompere le vendite e le sostituzioni dei Galaxy Note7».

«Relativamente al mercato italiano, il prodotto non è mai stato ufficialmente messo in commercio, se non attraverso una prima fase di pre-ordine di circa 4.000 unità, di cui consegnate meno della metà. Per agevolare il processo di ritiro del Galaxy Note 7, Samsung Electronics Italia ha messo a disposizione alcuni servizi tra cui: servizio di ritiro del prodotto e servizio di assistenza dedicato al numero verde 800 025 520.A tutti i consumatori, che hanno effettuato il pre-ordine, Samsung Electronics Italia garantisce il rimborso totale e immediato dell’importo versato. Sempre a questi consumatori, verranno inoltre spediti subito dopo la restituzione del Galaxy Note 7, i premi promessi in fase di pre-ordine».

Il presidente di Samsung Electronics Italia

«Siamo un leader tecnologico responsabile e fortemente impegnato nel far sentire i nostri clienti in ogni istante sicuri, entusiasti e ispirati, mantenendo alta l’eccellenza dei nostri prodotti. Vogliamo dimostrare di essere concretamente vicini ai nostri consumatori italiani e per questo stiamo lavorando ad un programma dedicato per ringraziarli della fiducia che ci stanno dimostrando», afferma infine Carlo Barlocco Presidente di Samsung Electronics Italia.