Twitter preso di mira: scatta la truffa phishing e causa il panico più totale

Nuovo allarme su Twitter. È scattata una truffa di phishing sul social network che sta causando il panico più totale: ecco i dettagli.

Si torna a parlare di Twitter, e questa volta in negativo. Secondo quanto emerso nelle ultime ore, il social network di proprietà di Elon Musk se la starebbe vedendo con una pericolosa truffa di phishing che ha da subito mandato nel panico più totale tutti gli utenti iscritti.

Ecco i dettagli sull'attacco di phishing che ha colpito Twitter
Twitter preso di mira da un nuovo attacco di phishing – mrinformatico.it

Nuova gatta da pelare per X dunque, che non sta vivendo il migliore dei suoi periodi e già in passato se l’era dovuta vedere con fenomeni di questo tipo. Ora però sembra che l’allarme sia ancor più a larga scala e potrebbe interessare milioni di utenti. Ecco perché bisogna stare molto attenti a ciò che appare nella home della piattaforma, perché potrebbe trattarsi di una manovra messa in atto da hacker e cybercriminali.

Truffa di phishing su Twitter: ecco cosa sta succedendo

Alcune delle principali aziende che si occupano di cybersecurity hanno già lanciato l’allarme. Stando a quanto emerso, ci sarebbe una nuova truffa di phishing che avrebbe preso di mira Twitter e i suoi utenti. Con un attacco mirato e che vuole svuotare l’identità di alcuni portafogli digitali. Ma fortunatamente c’è già un metodo per difendersi, così sarete incolumi da qualsiasi potenziale attacco.

Cosa sapere sulla truffa di phishing che ha colpito Twitter
La truffa di phishing che ha colpito Twitter, ecco come difendersi – mrinformatico.it

Ad esser preso di mira è stato l’account di Mandiant, la società americana di sicurezza informatica di proprietà di Google. In particolare, un hacker ha compromesso il profilo con un attacco di phishing volto a promuovere una truffa di criptovaluta. Rinominato @phantomsolw, il profilo ha iniziato a diffondere una campagna di airdrop per i token $PHNTM che in realtà nulla ha di veritiero.

Ne ha parlato un portavoce di Mandiant, che ha confermato quanto successo. “Siamo a conoscenza di quanto successo e stiamo lavorando per risolvere il problema quanto prima” ha commentato. Secondo le voci, chi ha cliccato sul pulsante Richiedi Airdrop ha inconsapevolmente installato un portafoglio Phantom illegittimo, con istruzioni per installare un’app che ha come obiettivo quello di svuotare i portafogli di criptovaluta.

Ma come fare per proteggersi da minacce di questo tipo? Ci sono alcuni campanelli d’allarme di cui tenere conto. Innanzitutto, i link sospetti non andrebbero mai cliccati. Soprattutto quando vengono richieste troppe informazioni personali. È bene poi mettere in atto le giuste contromisure, come per esempio l’autenticazione a due fattori e l’utilizzo di password complesse. Anche un antivirus e una VPN potrebbero essere due soluzioni efficaci.

Impostazioni privacy