“Ti chiediamo di verificare la tua identità”: massima attenzione a questa truffa su Facebook. Ti rubano l’account

Continuano le segnalazioni per una pericolosa truffa che viaggia su Facebook e prende di mira pagine e profili, quanto è facile cascarci?

I criminali e i truffatori che utilizzano internet per portare a termine i propri furti con destrezza trovano ogni giorno nuovi modi per attirare vittime con qualche bugia ben studiata. Molte volte le truffe sono facilmente individuabili.

pericolo truffa su facebook, non aprire questo messaggio
Non sei al sicuro neanche sui messaggi di Facebook! – mrinformatico.it

In particolare ormai siamo tutti abbastanza addestrati a riconoscere le email truffa, che cercano di generare il panico per convincere gli utenti a cliccare per aprire fantomatici siti di recupero credenziali bancarie o per riattivare il proprio servizio di streaming preferito.

Ed è forse proprio perché siamo diventati tutti un po’ più bravi a non cascare nelle truffe informatiche che viaggiano via email che i criminali a loro volta adottano sistemi sempre più ingegnosi che passano attraverso i social, dove paradossalmente ci sentiamo più al sicuro ma siamo diventati più vulnerabili. C’è un messaggio che non devi aprire e cui, soprattutto, non devi mai rispondere.

Un messaggio Facebook che nasconde una truffa letale per la tua identità

Le truffe informatiche possono assumere le forme più diverse. In alcuni casi i criminali prendono possesso di un sito web legittimo e sostituiscono il codice necessario con quello che permette di carpire i dati personali che vengono immessi da utenti non consapevoli di non trovarsi sul sito legittimo. Ci sono poi le email, che arrivano a decine ogni giorno dagli account più fantasiosi e che sembrano provenire dai supermercati che frequenti, dai servizi di streaming, dalla banca, dalla posta.

perchè non devi mai rispondere ai messaggi facebook anonimi
Hai violato le linee guida? Non credere a questo messaggio – mrinformatico.it

A queste truffe si aggiungono però adesso quelle che arrivano attraverso i messaggi Facebook. Uno dei più pericolosi sta prendendo di mira ampie porzioni di utenti del social di Meta con un messaggio che è sempre lo stesso e che punta tutto proprio sul panico. Utenti con profili personali e gestori di pagine Facebook si trovano infatti nella casella dei messaggi in arrivo con un messaggio che sembra provenire da un fantomatico Guest o da un altrettanto fantomatico inesistente servizio controllo utenti di Facebook.

Cambia il mittente ma non la sostanza. Il messaggio mette in guardia da alcune violazioni relative a contenuti pubblicati e che infrangerebbero le linee guida del social. Per ovviare al problema si indica un link, che dovrebbe servire per verificare la propria identità. In caso di mancata verifica entro 24 ore dalla ricezione del messaggio scatta il blocco della pagina. Qualcosa che né gli utenti che utilizzano Facebook per raccontare la propria vita né tantomeno chi utilizza il social per la propria attività lavorativa vorrebbe mai veder succedere.

Ed è su questo che si basa la truffa in cui purtroppo tanti sono effettivamente già caduti. E dopo la richiesta dei dati di accesso a Facebook, e tanto già basterebbe ai criminali, quelli che vengono richiesti sono altri dati, compresi quelli relativi alla carta d’identità e ai sistemi di pagamento che si utilizzano online. Inutile dire che non è questo il modo in cui Facebook segnala che sono stati pubblicati contenuti che violano le linee guida è che è bene tenersi alla larga da questi messaggi.

Impostazioni privacy