Smetti subito di inviare messaggi vocali su WhatsApp: quello che è stato scoperto è clamoroso

Hai l’abitudine di mandare tanti messaggi vocali con WhatsApp ogni giorno? Forse è il caso di smettere di farlo in questo modo.

L’app di messaggistica istantanea del telefonino verde ha rivoluzionato il modo con cui ci scambiamo messaggi da soli o in gruppo. La grande rivoluzione è da una parte quella che ha proprio permesso di creare i gruppi e dall’altra affiancare ai messaggi scritti quelli vocali.

messaggi vocali di whatsapp, quando sono un fastidio
Quanti messaggi vocali ricevi? E quanti ne invii? Quando è ora di smettere – mrinformatico.it

A metà strada tra un messaggio e una telefonata, i vocali sono per tanti l’unico mezzo di comunicazione al momento esistente sul pianeta. Ma come per tutte le novità, c’è chi li apprezza e chi invece li trova più simili a un incubo.

Perché, e probabilmente sarà capitato anche a te, c’è modo e modo di mandare i messaggi vocali. In particolare dovremmo tutti ricordare che non si tratta di una telefonata ma di un messaggio e come tale dovrebbe limitarsi nella durata. Ma qual è la durata ideale per un messaggio vocale?

Messaggi vocali su WhatsApp, quando è ora di tacere

Come abbiamo accennato, l’introduzione da parte di WhatsApp dei messaggi vocali è stata da un lato una liberazione e dall’altro ha portato molti rapporti umani a disfarsi rapidamente. Perché inspiegabilmente molti hanno smesso di telefonare e hanno iniziato a registrare messaggi vocali. Messaggi vocali la cui durata però supera ampiamente qualunque limite di sopportazione. Ed è per questo motivo, per rendere la vita un po’ più facile agli ascoltatori, che WhatsApp ha introdotto la possibilità di cambiare la velocità di riproduzione.

c'è un problema con io tuoi messaggi whatsapp, ed è colpa tua
Messaggi vocali su WhatsApp, un problema in questo caso! – mrinformatico.it

Ma sarebbe opportuno non pensare che chi riceve i tuoi messaggi vocali lunghissimi debba necessariamente fare affidamento sulla riproduzione accelerata per poter ascoltare tutto ciò che hai da dire. Trattandosi di messaggi e non di una telefonata il primo criterio per una lunghezza ideale è quella di limitarsi alle informazioni strettamente necessarie. Il messaggio vocale dovrebbe infatti essere conciso esattamente come se lo stessi scrivendo per fornire al destinatario ciò di cui ha bisogno per poterti poi a sua volta rispondere.

È chiaro che alcune volte non è possibile utilizzare la tastiera e quindi si ricorre ai messaggi vocali ma se pensi che il tuo messaggio rischia di essere particolarmente lungo allora forse è il caso di sfruttare le potenzialità dello smartphone e attivare i servizi speech to text, per dettare al cellulare quello che vuoi dire. In questo modo ti accorgerai anche se puoi riassumere quello che vuoi dire o semplificare il concetto. Nel caso in cui tu non possa proprio fare a meno di mandare un messaggio vocale la durata massima non dovrebbe superare i 2 minuti. Anche se secondo alcuni esperti di galateo digitale in realtà il messaggio vocale non dovrebbe superare il minuto. Questi limiti così stringenti andrebbero sempre tenuti a mente come pure andrebbe sempre tenuto a mente il fatto che non è una telefonata e che quindi il tuo interlocutore non può intervenire prima della fine del tuo messaggio.

Impostazioni privacy