Smartphone alla guida? Con gli adattatori android wireless non sarà più un pericolo: ecco i migliori sul mercato

Può capitare di doverlo utilizzare mentre si è alla guida. Ma se si vuole rispettare la legge, meglio usare gli adattatori android wireless.

Utilizzare lo smarthpone mentre si è alla guida è una pratica non ammessa dal codice della strada e dalla legge italiana. Questo perché rappresenta un vero pericolo sia per chi è alla guida che per chi è in un’altra auto o a piedi.

Con gli adattatori android wireless non sarà più un pericolo
Questo dispositivo ti aiuterà mentre sei in auto – mrinformatico.it

Tuttavia, molto spesso sentiamo il bisogno o abbiamo la necessità di utilizzare il nostro dispositivo per molteplici motivi. In tal caso è sempre necessario fermarsi ed effettuare le varie operazioni desiderate. In alternativa possiamo utilizzare gli adattatori Android wireless per collegare i nostri dispositivi all’auto, eliminando del tutto i cavi. Vediamo quali sono i migliori.

Questi possono darti una mano

Grazie ad Android Auto è possibile sfruttare la connessione tra auto e telefono e accedere alle varie applicazioni, come quelle di messaggistica o delle mappe. Questo avviene tutto tramite le funzioni wireless e, quindi, senza la presenza di cavi. Grazie a questi strumenti è possibile utilizzare il display dell’auto per poter gestire le applicazioni Android compatibili. Pensiamo ad esempio a Google Maps, WhatsApp o Spotify. Ovviamente la vettura deve essere compatibile con Android Auto Wireless. In alternativa possiamo acquistare alcuni accessori aftermarket che possiedono la modalità wireless dell’applicazione.

Con gli adattatori android wireless non sarà più un pericolo
Prendine uno se vuoi eliminare i cavi nella macchina – mrinformatico.it

Il primo adattatore wireless che ti proponiamo è Motorola MA1. Si tratta di un adattatore che è dotato di Bluetooth 5.2. Questo, una volta collegato tramite un cavo USB, darà la possibilità di collegare lo smartphone con l’auto e usufruire di molteplici applicazioni. Nel caso vogliate usare il cavo fate attenzione, perché questo è di soli pochi centimetri. Un secondo dispositivo è l’adattatore wireless Ottocast A2AIR. Questo permette di convertire Android Auto cablato nella versione wireless. Sarà sufficiente avviare l’adattatore e, dopo una breve configurazione, l’applicazione permetterà allo smartphone di collegarsi con il Bluetooth dell’auto. Questo dispositivo monta un processore ARM Cortex A7 dual-core, con Bluettooth 5.0 e dà la possibilità di sfruttare una connessione estremamente veloce.

L’ultimo dispositivo che ti suggeriamo è l’adattatore AAWireless. Si tratta di un piccolo box dalle dimensioni di circa 5 centimetri. Questo viene collegato all’auto tramite porta USB ed è piuttosto semplice da utilizzare. Sarà necessario semplicemente installare l’applicazione dedicata per lo smartphone ed eseguire alcune semplici operazioni di configurazione. A questo punto il sistema avvierà Android Auto in maniera automatica e permetterà all’utente di convertire il collegamento da USB a wireless.

Impostazioni privacy