Smartphone, a cosa serve il buchetto sul fondo del cellulare: la funzione che quasi nessuno conosce

Smartphone, sul fondo dei cellulari c’è quasi sempre un buchetto: ma a cosa serve? La funzione che quasi nessuno conosce.

Smartphone cosa serve quel buchetto
Un cellulare in primo piano – Mrinformatico.it

Il cellulare è diventato ormai il nostro fedele compagno di vita: il device in questione, al giorno d’oggi, può fare praticamente tutto e ha un impatto non trascurabile in ogni singola attività giornaliera, dal lavoro al tempo libero, passando per lo studio fino ad arrivare alle relazioni sociali. Con l’avvento delle app di messaggistica italiana, anche una funzione come quella delle telefonate è diventata marginale: con Whatsapp possiamo mandare ad esempio messaggi vocali, video o messaggi normali in tempo reale, ricevendo spesso e volentieri una risposta in tempi brevi.

Rispetto ai normali cellulari, lo smartphone al giorno d’oggi possiede un foro per il filo della ricarica, il touch screen per poter sfruttare a pieno tutte le funzionalità, un piccolo foro per la fotocamera anteriore, i tasti laterali per il volume e quello per l’accensione (e/o per attivare l’assistente vocale. Sull’altro lato, invece, sono presenti le varie fotocamere. Ci sono però delle cose che per i possessori dei telefonini restano ancora un mistero: a cosa serve ad esempio il buchetto presente sul fondo del cellulare?

Smartphone, a cosa serve il buchetto presente sul fondo del cellulare: risposta impensabile

Smartphone cosa serve quel buchetto
Usare il proprio telefono – Mrinformatico.it

I cellulari moderni possiedono una serie di funzionalità che non tutti conoscono: sul fondo dello smartphone c’è ad esempio un piccolo buco che svolge funzioni davvero importanti. Chi ha un telefono Android lo avrà sicuramente notato: è presente infatti proprio nella parte inferiore. Con molta probabilità, la stragrande maggioranza delle persone non lo avrà visto: per questo motivo, c’è ancora tempo per rimediare. Non stiamo tuttavia parlando del foro per la NanoSim o per la MicroSD (che oggi si aprono attraverso una spilla), ma di un piccolo buco che ha una funzione a sé stante.

Tale buchetto, infatti, è un microfono nascosto: prestate molta attenzione a non introdurre alcun corpo estraneo per non rischiare di rovinarlo in modo irreversibile. Un foro simile, in ogni caso, è presente anche in alto: in questo caso, serve per migliorare la qualità delle telefonate filtrando tutti i rumori fastidiosi che potrebbero creare una fastidiosa interferenza. Gli smartphone, quindi, hanno una serie di strumenti integrati che rendono i device sempre più completi: ormai si sta per raggiungere la perfezione e gli ultimi modelli lanciati da Samsung, Apple e Xiaomi fanno letteralmente paura (anche i Google Pixel non stanno sfigurando).

Impostazioni privacy