Si può acquistare un PC con IVA al 4% con legge 104? La procedura per ottenerlo

Accedere a un supporto informatico con IVA agevolata al 4 per cento? Ecco le possibilità presenti con le legge 104.

La legge 104 del 1992 è un testo fondamentale per i diritti civili e sociali dei disabili in Italia. Questa legge quadro, più volte modificata e aggiornata, nel corso degli anni con l’evolversi della società e con l’emergere di nuove necessità e stimoli da parte dei disabili e delle loro famiglie. Il disabile acquista nuova dignità e trova il posto all’interno del mondo del lavoro, della scuola, delle attività sportive.

iva 4% legge 104
Iva agevolata per chi rientra nella 104? In quali casi – mrinformatico.it

Quindi sono solo diritto all’assistenza, pur dovuta e necessaria, anche crescita individuale nel contesto sociale, per lo sviluppo delle potenzialità della persona disabile e il riconoscimento del suo ruolo in tutti gli ambiti. In questo quadro lo sviluppo di nuove tecnologie e il potenziamento dei sussidi e degli strumenti informatici hanno offerto delle nuove opportunità per il miglioramento complessivo delle condizioni di vita delle persone disabili.

Acquisto di strumenti informatici a IVA agevolata, possibile con la legge 104?

Il computer e tutti i sussidi tecnologici connessi all’informatica hanno aperto nuove possibilità per i disabili e anche la normativa si è adeguata, fornendo l’opportunità di procedere all’acquisto di tali strumenti a condizioni agevolate. Infatti strumenti finalizzati al consolidamento dell’autosufficienza e dell’integrazione del disabile sono acquistabili con IVA al 4%.

procedura iva agevolata per 104
Accedere all’informatica con iva agevolata per i disabili – mrinformatico.it

Il disabile, per ottenere questo beneficio, deve avere il riconoscimento del comma 3 dell’articolo 3 della legge 104/92. Gli strumenti acquistabili sono destinati a persone con disabilità motoria, visiva, uditiva, del linguaggio con il fine di facilitare la comunicazione interpersonale, l’accesso al cultura e all’informazione, il monitoraggio dell’ambiente, la consapevolezza della riabilitazione, la produzione scritta e grafica.

La procedura la riduzione dell’IVA è semplice. Al momento dell’acquisto del prodotto si deve consegnare al rivenditore una copia dell’attestato di invalidità funzionale permanente rilasciato dalla ASL o dalla Commissione medica integrata. In questo documento risulta il possesso dei requisiti sanitari per accedere alle agevolazioni fiscali. Deve esistere quindi nei certificati un collegamento tra la menomazione permanente e il sussidio tecnologico richiesto.

Altrimenti oltre agli attestati medici ASL occorre presentare una copia del certificato che autorizza all’acquisto rilasciata dal medico di medicina generale. In questo certificato medico deve essere chiaramente indicato che l’apparecchio prescritto è a sostegno del disabile con lo scopo di raggiungere le gli obiettivi autosufficienza personale e integrazione sociale richiamati in precedenza.

In caso di acquisto di supporti importati, devono essere prodotti gli stessi certificati e attestati all’ufficio della dogana, al momento della presentazione della dichiarazione di importazione per la tecnologia richiesta.

Impostazioni privacy