Si chiamano “Amazon Coins” ma pochi sanno a cosa servono: come funzionano e come usarle

Amazon offre così tanti servizi che è facile perdere il passo e lasciarsi sfuggire alcune delle sue interessanti novità.

I mercati delle valute digitali stanno prosperando negli ultimi anni, grazie anche a una crescente fiducia in questo tipo di strumenti da parte dell’opinione pubblica. Sulle orme dell’esempio di El Salvador, il primo paese che ha dato corso legale al bitcoin, ora diversi governi nazionali stanno salendo sul carrozzone della blockchain e probabilmente è solo questione di tempo prima che la valuta digitale diventi completamente mainstream.

cosa sono gli amazon coins
Gli Amazon Coins sono un’interessante invenzione dell’azienda con cui pagare diversi tipi di servizi – mrinformatico.it

Seguendo l’esempio dei governi, alcune aziende sono già in prima linea nell’adozione della valuta digitale e hanno fatto passi concreti per implementare la loro versione. Una di queste aziende è Amazon, che già da qualche anno ha introdotto gli Amazon Coins e che potrebbe avere grandi piani in serbo per il futuro legati a questo strumento. Secondo Amazon, “gli Amazon Coins sono una valuta virtuale che poi usare per acquistare app idonee, giochi e oggetti in-app dall’Amazon Appstore“.

Un’altra trovata geniale di Amazon

Amazon ha introdotto Amazon Coins nel 2013 con grande clamore, offrendo 500 token gratuiti a tutti gli utenti dei dispositivi Kindle Fire. Il valore nominale di ogni moneta era di 0.01 dollari, valore che è rimasto essenzialmente invariato fino ad oggi. Le Amazon Coins non sono rimborsabili e non hanno una data di scadenza (ad eccezione di quelle promozionali, che scadono un anno dopo la ricezione). Le Amazon Coins sono disponibili solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Francia, Italia, Spagna, Giappone e Australia.

come funzionano gli amazon coins
Gli Amazon Coins in futuro si potranno utilizzare anche per investire – Screenshot FB Amazon – mrinformatico.it

Questi token funzionano in modo simile alle carte regalo digitali per i consumatori finali, ma per Amazon ci sono molti incentivi finanziari legati alla loro adozione di massa. Adottando Amazon Coin, si possono risparmiare annualmente molti soldi in commissioni per l’elaborazione delle carte di credito riducendo drasticamente l’esposizione ai contraccolpi delle carte di credito. Inoltre, Amazon spera anche che l’adozione del pagamento sulla blockchain eliminerà le transazioni fraudolente.

Recentemente sono anche iniziate a circolare indiscrezioni sul fatto che Amazon potrebbe iniziare ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento nei prossimi anni. Al momento, però, la funzionalità di Amazon Coin è limitata all’ecosistema Amazon, coinvolgendo giochi e app ospitati da Amazon.

Secondo molti esperti l’azienda starebbe studiando nuovi piani per attirare specialisti per ampliare gli orizzonti di Amazon Coin oltre l’attuale ecosistema, dove potranno essere usati per pagare beni e servizi o guadagnare token come parte di un sistema di fedeltà.

Di sicuro, sappiamo che Amazon è un colosso che ridisegna ogni settore in cui entra. Avendo già fatto un primo ingresso nel campo delle “valute virtuali”, sarà interessante vedere come Amazon sfrutterà la sua vasta base di utenti e un ampio spettro di offerte per inculcare la blockchain nella sua architettura finanziaria.

Impostazioni privacy