Sedie e poltrone da ufficio, come pulirle: il metodo infallibile

Come pulire la sedia di ufficio, tutti gli ingredienti da utilizzare per una pulizia profonda: il risultato vi lascerà a bocca aperta e macchie e cattivi odori saranno un brutto ricordo.

Poltrona ufficio
Poltrona ufficio, il metodo per pulirla senza rovinarla (Mrinformatico.it)

Le sedie utilizzate in ufficio meritano la giusta attenzione, spesso ci occupiamo sbagliando solo di alcune superfici o oggetti sia in ufficio che in camera, come ad esempio la scrivania, lo schermo del pc e ancora la tastiera.

Seguendo queste orme, però, si trascurerà la pulizia della poltrona utilizzata per stare davanti al pc. Su quest’ultima alcuni trascorrono diverse ore della propria giornata, dunque, non è raro che si accumuli sporcizia. Affinché questo non avvenga sarebbe consigliato intervenire almeno una volta a settimana. Vediamo come fare

Sedie tutto quello che devi sapere

Poltrona ufficio
Poltrona ufficio, come pulirla (Mrinformatico.it)

Le sedie utilizzate in ufficio potrebbero diventare dei veri e propri contenitori di germi e batteri, dunque, non è mai consigliato non pulirle. Basti pensare all’estate, quando le temperature sono alte e trascorriamo diverso tempo su quella sedia, è naturale che il sudore macchierà il tessuto e, se non si fa nulla, potrebbero formarsi cattivi odori. Questo significa rovinare irrimediabilmente tutto.

In commercio esistono diverse sedie e di svariati materiali, i prezzi, ormai, sono alla portata di tutti e col tempo si sono molto diffuse. Si tratta di poltrone che permettono di stare seduti correttamente e sono utili, specie per chi sta molto al pc o lavora in ufficio. Come si può, detto ciò, procedere con la loro pulizia? Con un semplice metodo che non ci ruberà molto tempo, così come quello per la pulizia dello schermo del tablet.

Pulizia sedia ufficio cosa fare?

Prima di partire una postilla è d’obbligo: se la sedia da noi utilizzata in ufficio è anche utilizzata da altri colleghi la pulizia deve avvenire con più frequenza. In questo caso possiamo, prima di lasciare l’ufficio, inumidire un panno morbido e versare qualche goccia di alcool etilico e passarlo su tutte le superfici. Attenzione, però, se il problema è quello delle briciole il nostro consiglio è quello di procurare un piccolo aspirapolvere, in questo modo sarà possibile eliminare qualsiasi tipo di residuo. Se, invece, l’obiettivo è quello di fare una pulizia approfondita allora la strada da percorrere è assai diversa.

A tal proposito dobbiamo creare una soluzione con mezzo litro d’acqua (tiepida), olio di mandorle dolci (qualche goccia) e mezzo bicchiere di aceto bianco. Versiamo la soluzione all’interno di un flaconcino spray e spruzziamo sulla superficie da trattare, con un panno strofiniamo energicamente e, infine lasciamo asciugare. La soluzione può essere passata su tutte le superfici, trattandosi di ingredienti non aggressivi non rovineranno il tessuto.

Impostazioni privacy