Samsung S24 e il nuovo tasto per l’IA generativa: la novità che lascia tutti a bocca aperta

Il nuovo Samsung Galaxy S24 è sotto gli occhi di tutti per l’iniezione di intelligenza artificiale al suo interno: che cosa può fare davvero?

La nuova iterazione degli smartphone Samsung, la serie S24 dei Galaxy, si prepara a cogliere tutti un po’ di sorpresa. La motivazione principale è il fatto che, come sottolineato già da moltissima pubblicità, si tratta di smartphone che avranno dalla loro i superpoteri dell’intelligenza artificiale.

cosa sa fare il nuovo samsung s24
Samsung S24 e l’IA, le funzioni del pulsante magico – mrinformatico.it

E la domanda diventa quindi che cosa nei fatti ci si possa mai fare con una IA infilata dentro uno smartphone. Molti video e review stanno per esempio sottolineando tutta una serie di nuove funzioni che mettono nelle mani dei possessori di questi smartphone strumenti per ora disponibili solo sui PC o nei browser.

E molto di quello che si può fare è inserito in un menu che si evoca con un pulsante, che presto impareremo tutti a riconoscere. Ecco allora che cosa c’è dentro il nuovo Samsung S24 che lavora con l’intelligenza artificiale generativa.

Samsung Galaxy S24, il tasto aggiusta tutto

Per chi è pratico di fotografia digitale uno dei software di riferimento è Lightroom. Uno dei fiori all’occhiello di casa Adobe, Lightroom è per esempio in grado di riconoscere il contorno del soggetto delle foto per poter lavorare meglio nell’editing. E sempre Adobe di recente ha anche aperto il suo servizio Firefly, che lavora con l’intelligenza artificiale generativa.

nuove funzioni intelligenti di S24
Samsung S24 mostra il futuro con queste feature – Screenshot Samsung – mrinformatico.it

Come insolito concorrente forse di questa esperienza ci sono adesso però i nuovi servizi che Samsung inserisce all’interno dei suoi S24. Nel novero delle funzioni c’è per esempio proprio la modifica delle immagini utilizzando l’intelligenza artificiale: è possibile manipolare una foto lasciando che poi sia la macchina a ricostruire le eventuali parti mancanti lasciate vuote dall’editing. Il tasto magico si trova nell’editor e il suo utilizzo è estremamente elementare ma i risultati ovviamente straordinari.

Altra intelligenza artificiale è quella che si trova nella gestione dei video, per i quali è possibile avere l’effetto slomo senza dover necessariamente registrare con una quantità di frame adeguata alla creazione del video rallentato. Il sistema potrebbe assomigliare a quello che fa Apple ma qua non stiamo parlando di Live Photo ma di video per i quali vengono interpolati nuovi fotogrammi per raggiungere la velocità rallentata desiderata.

Chi ha provato queste nuove feature le ha trovate estremamente interessanti ma in alcuni casi non perfette, a causa della presenza di artefatti. Da ultimo vale la pena sottolineare il nuovo zoom che è in grado di restituire immagini estremamente nitide anche quando viene spinto fino al massimo, che per i nuovi Samsung S24 è 30X. E queste funzioni della IA generativa si uniscono a loro volta anche alle nuove funzioni che Google ha deciso di dare agli utenti che scelgono i Galaxy di ultima generazione- Tra queste c’è l’ormai famosa Cerchia e Cerca.

Impostazioni privacy