Ricaricare Smartphone e Tablet in pochi secondi? Adesso si può

Una rivoluzione che potrebbe farci dimenticare i problemi legati all’autonomia dei nostri PC, smartphone e Tablet. Ricaricare Smartphone e Tablet in pochi secondi adesso si può

Ricaricare Smartphone e Tablet in pochi secondi? Adesso si può

A Phoenix, in Arizona, Eesha Khare, una studentessa 18enne di Saratoga, con la passione per le nanotecnologie e le tecnologie energetiche, in occasione della 64esima edizione della ‘Intel International Science and Engineering Fair’, ha presentato un “super-condensatore” capace di ricaricare i dispositivi mobile i solo mezzo minuto. Una rivoluzione che potrebbe farci dimenticare i problemi legati all’autonomia dei nostri PC, smartphone e Tablet. La giovane ragazza californiana grazie al suo “super-condensatore”, nel concorso che la Intel Corporation organizza ogni anno su scala mondiale per giovanissimi studenti amanti della scienza, si è classificata tra i primi tre su 1600 ragazzi e ragazze, aggiudicandosi l’Intel Foundation Young Scientists Award e 50.000 dollari di finanziamento da utilizzare per i suoi studi futuri.

Il Supercondensatore
Per costruire questo gioiello super tecnologico, Eesha Khare ha utilizzato un nanobarre di diossido di titanio idrogenato, in grado di consentire di ricaricare efficacemente un dispositivo elettronico in 20-30 secondi e allo stesso tempo di mantenere intatte le sue proprietà per oltre 10.000 cicli di ricarica a differenza delle batterie attualmente utilizzare per i dispositivi mobile che tipicamente reggono fino a 1.000 cicli.

Iscriviti Gratis alla Newsletter di Mr. Informatico

Riceverai gratuitamente news, consigli e contenuti esclusivi via email. Inserisci la tua e-mail migliore e clicca su conferma.
Email

LASCIA UN COMMENTO

Rispondi