Non solo aziende e artisti, Apple mette nel mirino i videogiocatori con questo dispositivo

Apple ha grandi idee per l’anno appena iniziato e dopo aver stuzzicato gli artisti e i tecnici punta dritta sui videogiocatori.

Possedere un prodotto Apple è la norma per almeno un paio di categorie di utenti. L’affidabilità e la stabilità di MacBook e di iPad ha trasformato i device della Mela in compagni di lavoro per tanti artisti di qualunque tipo e che lavorano con qualunque mezzo.

il tuo prossimo prodotto apple potrà anche farti giocare, finalmente
Apple è convinta che i prossimi device piaceranno a tutti – mrinformatico.it

E poi ci sono tutte le maestranze tecniche che per esempio lavorano nel cinema a vario titolo e che hanno studi zeppi di altri dispositivi della Mela. Se da una parte però l’idea che per avere una configurazione PC stabile si debba necessariamente ricorrere a un prodotto Apple è ancora credenza diffusa, dall’altra esistono adesso ottime alternative sia hardware sia software.

Ed è forse anche per questo motivo che Apple sta ampliando il proprio bacino di possibili utenti andando a stuzzicare quelli che fino a questo momento erano sempre rimasti un po’ discosti perché non trovavano prodotti performanti e soddisfacenti: i videogiocatori. Quello che si prospetta per il 2024 di Apple potrebbe servire a trasformare i MacBook in PC di alta gamma. Quali sono i dettagli cui andremo a guardare?

Come farà Apple a regalare un MacBook ai videogiocatori?

A prescindere dalla compatibilità o meno delle versioni per PC dei giochi e quindi alla possibilità o meno di riuscire a giocarli su un prodotto Apple, i computer della Mela hanno sempre sofferto un po’ di mancanza di prestazione. Ed è una delle prime cose di cui anche Gordon Keppel, marketing manager di Apple, è pronto a rendersi conto.

i prossimi device della mela potenti e pronti per i giochi tripla A
Arrivano i tripla A per Mac? Apple ci conta – mrinformatico.it

Le sue riflessioni sono all’interno di una lunga intervista su Inverse. Ma il futuro secondo Apple guarderà anche ai gamer, adesso che tutti i nuovi Mac che escono arrivano dotati non più di chip Intel ma dei chip proprietari silicon che, nella versione M3 Pro e M3 Max sono dotati di Ray Tracing con accelerazione hardware e mesh shading. Due elementi che guardano proprio ai videogiochi tripla A. Un altro elemento che renderà i prossimi Mac ancora più stuzzicanti per i videogiocatori è il Dynamic Caching ovvero la possibilità data alla GPU di allocare risorse di memoria in tempo reale in maniera tale da essere sempre ottimizzata.

Ciliegina sulla torta, tornando al discorso di mancanza di prodotti compatibili, proprio Apple ha rilasciato di recente il suo toolkit che permette di eseguire senza troppi scossoni il porting da piattaforma Windows a Apple. Un sistema user friendly per ampliare senza sforzo la lineup di videogiochi che potrebbero servire come volano. E a riprova che qualcosa finalmente si muove anche per il mondo della Mela vale la pena ricordare che alcuni dei giochi migliori visti di recente sono arrivati anche con una versione su Mac. Tre giochi su tutti Baldur’s Gate 3, Stray e Resident Evil. L’anno prossimo arriverà invece il lancio sui Mac di Death Stranding ella versione director’s cut e il nuovo Assassin’s Creed Mirage.

Impostazioni privacy