Nintendo chiude i servizi online prima del previsto facendo infuriare gli utenti: la motivazione

Pessime notizie per i fan: nonostante quanto dichiarato mesi fa, Nintendo sta avviando un processo che non piacerà a molti dei suoi utenti.

Le console per videogiochi, come molti altri strumenti tecnologici moderni, sono legati da un destino comune molto triste: dopo anni dalla loro prima pubblicazione vengono rimpiazzate da modelli più all’avanguardia, cadono lentamente in disuso da parte dei giocatori e, infine, anche l’azienda produttrice si disfa di loro e dei servizi a loro connessi. È esattamente quello che sta accadendo a due famose console di Nintendo.

nintendo è stata criticata dai suoi fan
Nintendo ha preso una decisione che ha causato molte critiche da parte dei suoi utenti – Foto Ansa – mrinformatico.it

La famosa casa di produzione giapponese, che negli ultimi anni ha dominato il mercato con la sua Nintendo Switch, aveva annunciato già da tempo che avrebbe presto proceduto a smantellare definitivamente i servizi online di alcune delle sue precedenti console. II problema, che negli ultimi giorni le ha attirato non poche critiche, è che ha deciso di farlo con largo anticipo rispetto a quanto promesso agli utenti.

Una mossa che non è affatto piaciuta agli utenti delle vecchie console Nintendo

Le console al centro della polemica sono il Nintendo 3DS e la Nintendo Wii U. Rilasciati rispettivamente nel 2011 e nel 2012, questi due dispositivi sono stati i prodotti di punta dell’azienda in un periodo molto particolare. Rispetto al successo dei loro predecessori, il classico Nintendo DS e la prima Wii, queste due console non riuscirono a conquistare il favore del pubblico e della critica e, nel caso della Wii U, si parlò addirittura del primo vero flop di Nintendo nell’epoca moderna.

nintendo chiude i servizi online per 3ds e wii u
Non sarà più possibile giocare online con il Nintendo 3DS – Screenshot YouTube IGN – mrinformatico.it

Nonostante questo, entrambi i dispositivi ospitarono titoli di grande rilievo che, però, presto potrebbero non essere più completamente giocabili. Sembra che Nintendo abbia già iniziato a limitare la capacità di giocare online di Wii U e 3DS, secondo quanto riferito da molti utenti e su portali come Nintendo Life. Il dettaglio ancora più controverso è che tutto questo iniziato esattamente il giorno della vigilia di Natale, una mossa decisamente poco carina nei confronti dei giocatori che proprio in questi giorni avrebbero potuto rimettere le mani sulle console della loro infanzia.

Gli utenti erano stati avvertiti che presto tutto questo sarebbe accaduto, ma Nintendo inizialmente aveva detto che la chiusura non sarebbe avvenuta fino all’inizio di aprile 2024. In effetti, sembra che la chiusura dei servizi online non sia arrivata per tutti i giocatori, ma i malfunzionamenti rilevati da alcuni di loro indicano che l’azienda potrebbe aver iniziato ad agire con un largo anticipo rispetto a quanto inizialmente programmato.

Questa notizia segue la chiusura degli eShop di 3DS e Wii U da parte di Nintendo a marzo. Questo significa che da adesso in poi non sarà più possibile comprare nuovi giochi, né giocare online con quelli vecchi. La rete social del Miiverse, che operava su entrambe le console, era stata già chiusa nel 2017, anche se esiste un archivio dei post.

È una notizia triste, ma alla quale gli appassionati di videogiochi sono ormai abituati. La regola, ormai da qualche anno, è molto semplice: fuori il vecchio e dentro il nuovo, con tutto quello che ne consegue

Impostazioni privacy