MacOS Sonoma, gli utenti lo conoscono ancora poco: 10 funzionalità nascoste da utilizzare fin da subito

Il nuovo MacOS Sonoma nasconde tantissimi segreti. Ecco 10 funzionalità da utilizzare già oggi e che vi cambieranno la vita.

Da sempre Apple ha come strategia principale quella di rilasciare aggiornamenti dei suoi software di sistema periodicamente. Con l’obiettivo di integrare nuove funzionalità, strumenti utili e persino interfacce completamente riviste. Discorso che vale tanto per iOS quanto per iPadOS, macOS, watchOS e via dicendo.

Ecco le 10 funzionalità segrete di macOS Sonoma da provare ora
Le 10 funzionalità nascoste di macOS Sonoma da provare subito – mrinformatico.it

Se per iPhone e iPad le principali novità sono arrivate già lo scorso settembre, gli utenti di Mac hanno dovuto attendere qualche settimana in più prima di poter aggiornare il proprio device al nuovissimo macOS Sonoma. Che si è da subito affermato come uno degli update più apprezzati degli ultimi anni, sia per la rivisitazione dal punto di vista grafico che per le funzionalità innovative introdotte. Ma occhio perché molte di queste sono passate in sordina. Eccone 10 che dovreste scoprire oggi stesso.

MacOS Sonoma: ecco 10 funzionalità nascoste tutte da scoprire

MacOS Sonoma nasconde una lunga serie di funzionalità che in moltissimi ancora non hanno avuto modo di scoprire. Si tratta sia di chicche che di vere e proprie applicazioni che in certi casi vi cambieranno la vita. Eccone 10 che già ora sono disponibili su Mac se lo avete aggiornato all’ultima versione del software di sistema. Resterete senza parole dalle loro potenzialità.

Scoprite subito queste 10 funzionalità segrete di macOS Sonoma
Come sfruttare subito queste 10 funzionalità nascoste di macOS Sonoma – mrinformatico.it
  1. Profili su Safari: aprendo l’app e accedendo alle Impostazioni, troverete la scheda Profili dove crearne di nuovi. Così da avere segnalibri, cronologia e preferiti personalizzati;
  2. Dettatura: ci sono nuove funzionalità con scorciatoie utili per impostare il tutto solo per determinate app, quando premete alcuni tasti e tanto altro;
  3. App Web Dock: come su Chrome, anche per Safari arriva una feature per agganciare le pagine web e farle diventare app su desktop;
  4. Rimuovere tracciamento URL: ora con Safari potete rimuovere il tracciamento dei siti web così da aumentare la Privacy. Basta andare in Impostazioni, Avanzate e poi attivare il tracciamento avanzato;
  5. Bloccare finestre di navigazione private: da Safari, potete finalmente tenere bloccate le finestre private di navigazione;
  6. Cambiare i motori di ricerca: sempre da navigazione privata, accedendo a Ricerca potete in ogni momento cambiare il motore di ricerca utilizzato;
  7. Condividere password e passkey: andando su Impostazioni, Password e nuovo gruppo condivido, ora su Mac si può avere un elenco di codici d’accesso insieme ad altri utenti;
  8. Compilare i PDF: questa è forse una delle più grandi novità. Ora direttamente dall’app di base è possibile compilare i file PDF con tanto di firma;
  9. Modalità Lockdown: si tratta di un nuovo sistema di emergenza utile per rafforzare le difese del dispositivo e limitare alcune funzionalità;
  10. Videochiamate: sono state aggiunte alcune novità per le videocall, come per esempio Center Stage per usare l’iPhone come webcam o Present Overlay durante le presentazioni.
Impostazioni privacy