Leggi e restrizioni non scoraggiano la pirateria: scoperta una nuova frontiera per questi film

Questa nuova frontiera del cinema pirata offre un’esperienza visiva unica e solleva anche importanti questioni sul copyright.

C’è stato un periodo, dai primi anni 2000 fino ai primi 2010, in cui la pirateria ha messo seriamente a rischio la sopravvivenza di settori dell’intrattenimento come quello del cinema. Gli hacker riuscivano a condividere online film di qualsiasi tipo, in qualsiasi formato, e molte persone preferivano aspettare un po’ e guardare un film con qualche scomodità, piuttosto che spendere soldi per recarsi al cinema.

la pirateria dei film torna a crescere
La pirateria di film e serie TV sembra essere in crescita, con metodi molto curiosi per aggirare le leggi – mrinformatico.it

Questa grave situazione è in parte migliorata con l’avvento dello streaming. Questi servizi rendevano molto più comodo e immediato cercare e vedere film, per di più a costi (almeno inizialmente) irrisori. Oggi, invece, sembra che la pirateria stia tornando a crescere e i cyber criminali stanno trovando anche metodi molto curiosi per aggirare le leggi e le restrizioni delle autorità e condividere online anche film usciti da pochissimo al cinema.

Una trovata geniale permette agli hacker di pubblicare e mantenere online film di ogni tipo

L’innovativa via di fuga da chi offre film in streaming è stata usata in queste ultime settimane da MSCHF, un collettivo artistico noto per le sue iniziative provocatorie e creative. Il loro ultimo progetto, ASCII Theater, promette di rivoluzionare il modo in cui percepiamo la visione di film piratati.

Nel progetto ASCII Theater, i film vengono trasformati in opere d’arte testuali utilizzando il linguaggio ASCII, che rappresenta immagini attraverso caratteri alfanumerici. Questo metodo, che potrebbe sembrare rudimentale a prima vista, offre in realtà un’esperienza visiva completamente diversa, portando la mente degli spettatori indietro fino ai primi anni di Internet, quando i contenuti ASCII erano tra le prime forme di intrattenimento digitale disponibili.

cosa sono i film in ascii
I pirati informatici usano metodi sempre più sofisticati e curiosi per aggirare le restrizioni e pubblicare online film molto popolari – mrinformatico.it

Ovviamente, l’esperienza visiva è notevolmente diversa da quella di una proiezione tradizionale, richiamando più da vicino l’estetica di un videogioco degli anni ’80 che quella di un film moderno in alta definizione.

La facilità di accesso è uno dei punti di forza di ASCII Theater. Gli utenti devono semplicemente incollare un comando nel terminale del loro computer per avviare la visione, senza la necessità di passare attraverso complesse procedure di download o registrazione.

Nonostante possa sembrare una novità, l’idea di convertire i film in ASCII non è inedita. La pratica ha radici profonde nella cultura di Internet, con esempi famosi come la versione ASCII di “Star Wars” del 1977 che è ancora disponibile online.

Impostazioni privacy