I 5 trucchi segreti di Google di cui non potrai fare più a meno: non li conosce quasi nessuno

Ecco 5 trucchi segreti di Google da provare subito. Sono facili da applicare e non ne potrete fare più a meno: di cosa si tratta.

Google rimane ancora oggi il motore di ricerca numero uno al mondo. Un successo che è stato costruito e coltivato nel corso degli anni a suon di novità e funzionalità uniche nel loro genere. A cui poi Big G ha saputo accompagnare tanti altri servizi entrati nelle abitudini anche dei consumatori meno esperti, per rendere l’azienda le leader assoluta di questo settore.

Trucchi di Google che nessuno sa
5 trucchi segreti di Google da provare subito – mrinformatico.it

Oltre agli aggiornamenti e alle novità ufficiali, dovete sapere che da tempo Google nasconde alcuni trucchetti e segreti che in pochi conoscono ma che in certi casi potrebbero tornarvi utilissimi. Oggi ve ne sveliamo 5 in particolare di cui non potrete più fare a meno una volta averli provati. Non li utilizza quasi nessuno ma sono intuitivi e geniali per trovare tutto ciò di cui avete bisogno.

5 trucchi segreti di Google: così trovate tutto ciò di cui avete bisogno

Ci sono alcuni comodi stratagemmi e trucchi segreti di Google che dovreste sempre tenere in considerazione quando si tratta di dover effettuare una ricerca sul web. In particolare per quelle informazioni che non riuscite a trovare, per via dei miliardi di risultati che vi vengono proposti. Applicando questi segreti, restringerete il campo e avrete tutti i dettagli che volete.

5 trucchi segreti da provare subito per le ricerche su Google
Con questi 5 trucchi segreti di Google, trovate tutto ciò che vi serve – mrinformatico.it

La prima cosa che potete provare a fare è usare le virgolette, racchiudendo la frase di cui avete bisogno. Così che verranno mostrati solo i risultati con le stesse parole e nel medesimo ordine. Molto utile anche usare il segno – per escludere determinate parole dalla ricerca. Vi basta scrivere prima la frase di ricerca, poi mettere il – e aggiungere parole che non volete facciano parte della query.

C’è poi l’asterisco, pensato come carattere jolly per le ricerche. Ossia particolari parole all’interno della frase di ricerca che vengano messe in risalto, così che possano uscirvi prima i risultati che includono le parole dopo l’asterisco. Sapevate poi che da Google si possono anche convertire le unità di misura? Per fare ciò, dovete digitare “Converti: unità di misura”, così che vi verrà mostrato un calcolatore di conversione. Concludiamo con il trucco “definizione: parola X”, utile per poter avere definizioni immediate prese da Dictionary.com. Geniale per avere sempre tutte le informazioni che vi servono.

Impostazioni privacy