Guida all’acquisto ai processori AMD: come muoversi con le nuove sigle ufficiali

Non sapete quale dei processori AMD acquistare? Ecco una guida su come muoversi con le nuove sigle ufficiali, non avrete più dubbi.

Quando si decide di assemblare un nuovo PC o di acquistare uno già pronto, ci sono diversi aspetti dei quali è bene tenere conto. A partire dalle sue specifiche tecniche e dalle potenzialità che può offrire, con alcuni valori che devono essere più alti rispetto ad altri in base alle proprie esigenze. Se si vuole giocare, è bene avere una scheda grafica di livello. Se invece si vuole solo lavorare o navigare in rete, anche solo un buon processore può fare la differenza.

Cosa sapere sulle nuove sigle dei processori AMD
Processori AMD, ecco la guida alle nuove sigle – mrinformatico.it

Entrando nello specifico all’interno di quest’ultimo argomento, dovete sapere che la marca numero uno in assoluto ad oggi è senza dubbio AMD. Di recente però, l’azienda ha deciso di cambiare le sue sigle ufficiali, introducendone di nuove che hanno mandato in confusione i consumatori meno esperti. Se anche voi vi ritrovate a non sapere quale scegliere, ecco una guida facile e veloce che vi tornerà utilissima.

Processori AMD: ecco la guida per comprendere le nuove sigle ufficiali

Grazie a questa comoda e veloce guida, i processori AMD non avranno più segreti. Ci sono nuove sigle da poco introdotte che potrebbero indurvi in confusione, ma basta poco per scoprire a cosa si riferiscono e su quale puntare in base alle vostre esigenze. Così che l’acquisto non sarà mai sbagliato e potrete godere di un PC perfettamente funzionante e in grado di garantirvi le performance di cui avete bisogno.

Cosa sapere sulle sigle dei processori AMD
La guida per comprendere le sigle dei processori AMD – mrinformatico.it

Il primo numero delle CPU indica la sua generazione, con l’anno di uscita che viene espresso in maniera facile e veloce. Ma non è detto che i più recenti siano sempre i più performanti, dipende molto dall’architettura. Il secondo numero sta invece a fornire quello che è il segmento di mercato. Così da capire se è un modello primario o se è un Silver/Gold per laptop più economici. O anche una CPU Ryzen dalla 3 alla 9.

Si passa poi all’architettura del processore, ossia la progettazione per determinarne il funzionamento. Più un’architettura è recente, più di solito ha una dimensione di transito più piccola. E infine ci sono l’isolamento delle caratteristiche, con un numero che va dallo zero al cinque e quest’ultimo che indica il modello migliore, e il fattore di forma o TDP. Quest’ultimo dato può arrivare anche a 55W o più in base alle performance che può offrire.

Impostazioni privacy