Google Messaggi, la novità per i mittenti non in rubrica: i dettagli

Cosa ne sarà di Google Messaggi? Scopri la curiosa novità per i mittenti non in rubrica. I dettagli succulenti da non perdere di vista. 

Pc con Google
Google Messaggi novità (Mrinformatico.it)

Novità, novità, novità è questo il mantra del periodo di Google, il colosso internazionale che si sta attivando giorno dopo giorno allo scopo di offrire delle novità succulenti ed avere il primato a livello mondiale. Del resto si sa come i competitor siano molto spietati, ragion per cui attivarsi proponendo qualcosa di nuovo è la chiave vincente per mantenere la posizione di forza. Ed in questo Google riesce molto bene perché negli anni si è perfezionato andando oltre.

Non solo motore di ricerca ma tante di quelle opzioni e di quelle funzionalità che offrono un ventaglio ampio da ogni parte del mondo. Strumenti da utilizzare anche per motivi di lavoro e di studio. Si parla molto di Gemini, per chi non lo sapesse è l’intelligenza artificiale di Google che sta prendendo sempre più diffusione, pronta a rivestire un maggior numero di ruoli. Novità anche per quanto riguarda Google Drive e chat GPT. Insomma, novità a 360 gradi ma non sono finite qui.

Google Messaggi, scopri la novità in arrivo

Ragazze con smartphone
Novità Google Messaggi (mrinformatico.it)

Ecco un’altra novità importante che riguarda Google Messaggi. Sarà possibile infatti conoscere l’identità di chi invia un messaggio anche senza avere il suo numero salvato in rubrica. Ma come è possibile questo? E’ un dettaglio molto curioso; i colleghi infatti dell’Android Authority si sono adoperati sui codici dell’ultima versione Beta dell’app Messaggi che si trova su Play Store. Il mittente deve abilitare la funzione Profile Discovery che consente agli altri utenti di visualizzare le informazioni personali che si intende condividere sul proprio profilo. Quindi il nome del mittente risulta nella notifica di ricezione del messaggio.

Gli esperti non hanno spiegato se questo accadrà anche nell’app vera e propria, è un lavoro ancora in corso e quindi anche se non fosse disponibile adesso, si attende che successivamente arriverà l’annuncio del lancio in maniera ufficiale. Al momento il proprio profilo può essere reso pubblico solo sulla pagina web dedicata al proprio account Google.

Una promessa da mantenere

Il gruppo di supporto della società spiega direttamente che è possibile farlo anche dai messaggi, quando in realtà ancora non si può fare. Un dettaglio però che fa pensare ancora di più che c’è un progetto molto ambizioso, ad oggi non lo si può attivare ma è in programmazione di farlo. Quello che si sa è che quando debutterà in forma ufficiale si potrà gestire questo aspetto molto importante direttamente dall’applicazione.

Abilità richieste

Occorre sottolineare a scanso di equivoci che allo stato attuale non è possibile avere questa funzione nemmeno nell’ultima Beta e bisogna curiosare attentamente. Un’operazione che solo degli esperti o le persone molto pazienti riescono a fare. L’impostazione infatti è nascosta. Quindi come in tutti i casi analoghi non ci sono garanzie, non si sa quando tale novità sarà resa ufficiale e non si sa quando si riceveranno le indicazioni attendibili sulle tempistiche riconducibili ad essa.

Impostazioni privacy