Google ads: come aumentare la visibilità online

Lo sviluppo del digitale e la massiccia diffusione di internet hanno reso il web una vetrina indispensabile per chiunque desideri far crescere il proprio business. È nei meandri della rete come ci ha confermato Bitmetrica, web agency operante online, che domanda e offerta, sempre più spesso, tendono ad incontrarsi, per questo risulta indispensabile riuscire ad utilizzare nel migliore dei modi tutti gli strumenti che il web mette a disposizione per aumentare la propria visibilità.

Offrire contenuti di qualità è ovviamente indispensabile se si mira ad invogliare un cliente ad acquistare un servizio, ma prima di tutto è necessario riuscire ad intercettare gli utenti interessati a ciò che si sta offrendo. Per ottenere questo risultato, tra gli strumenti a nostra disposizione c’è Google Ads: ma cos’è? E perché è così importante per riuscire ad ottenere visibilità?

Gli annunci pubblicitari con Google Ads

Figlio di uno dei motori di ricerca più diffusi al mondo, Google Ads è un software che permette a chiunque di promuovere la propria attività in maniera mirata ed efficace, grazie a un tipo di pubblicità particolarmente potente, che sfrutta la visibilità dello stesso motore di ricerca per selezionare automaticamente i possibili acquirenti senza assumere tratti invadenti.
Il funzionamento di Google Ads si basa sul far apparire gli annunci pubblicitari direttamente all’interno delle pagine di ricerca, facendo in modo che precedano i risultati relativi alle parole chiave inserite.
Le piattaforme gestite tramite Google sono innumerevoli, basti pensare a Gmail, Youtube e tutte le applicazioni per cellulari, e ciò rende possibile sviluppare campagne di marketing diversificate a seconda delle varie esigenze; senza contare l’ampiezza dei dati statistici a disposizione per valutare su che strategie sia meglio investire le proprie risorse.

Perché è così efficace Google Ads?

Perché le potenzialità di questo sistema possano esprimersi del tutto ovviamente è necessario pensare le inserzioni perché seguano i dettami del Searching Engine Marketing, ma una volta fatto questo si potrà contare su un importante incremento di visibilità e di fatturato.
Come per le comuni ricerche effettuate tramite Google, anche il sistema Ads si basa sulla scelta di alcuni termini selezionati per rappresentare i prodotti offerti alla platea dei possibili acquirenti, ma è necessario scegliere le keyword più adatte tenendo conto anche dei loro volumi di ricerca, al fine di valutarne le potenzialità competitive e prevedere in maniera verosimile quante visualizzazioni potrebbero tradursi in azioni compiute all’interno del sito di destinazione.

Legare la visibilità dell’annuncio ad alcune parole chiave, infatti, permette di farlo comparire accanto ad altri siti riguardanti tematiche affini e questo garantisce un doppio risultato: da una parte, rende meno esplicita la natura pubblicitaria dell’oggetto in questione, aggirando la diffidenza di chi ha effettuato la ricerca, dall’altra aumenta la sua incisività richiamando l’attenzione di una fetta di acquirenti già interessati all’argomento e quindi psicologicamente predisposti a cliccare sull’inserzione.

Per aumentare ulteriormente l’efficacia di questo strumento, oltre alla scelta dei contenuti presenti all’interno dell’annuncio, è possibile definire anche dei canali preferenziali di diffusione, limitando la visibilità dell’inserzione ad una determinata zona geografica, ad alcuni dispositivi particolari o ad una specifica area linguistica, oppure collegandosi ai contenuti proposti da altri siti web trattanti tematiche simili.

I costi

Come ogni strumento pubblicitario, anche Google Ads richiede un investimento iniziale, ma i costi di questa risorsa sono notevolmente ridotti se rapportati alla visibilità che offre quando viene utilizzata in maniera adeguata. Le soluzioni di pagamento, inoltre, possono essere adattate alle esigenze particolari di ogni attività scegliendo tra un pay per click che consenta di rendere l’esborso proporzionale all’incisività dello strumento lasciando che la piattaforma prelevi dal budget ogni qualvolta venga visualizzato l’annuncio, il pagamento per acquisizione, che avviene qualora venga effettuata una determinata operazione all’interno del sito web pubblicizzato, o semplicemente per impressions, pagando al raggiungimento di un certo numero di click.