Cos’è la modalità “conchiglia” e come attivarla sul tuo PC velocemente

Che tu sia un professionista o semplicemente un appassionato di tecnologia conoscere la modalità conchiglia può fare una grande differenza.

I nostri computer nascondono decine di funzionalità di cui noi siamo a malapena a conoscenza, ma che potrebbero avere effetti decisamente positivi sulla nostra esperienza utente. Ad esempio, quando dobbiamo usare il laptop, tutti noi siamo abituati ad aprirlo e vederlo lentamente accendersi, fino a che non è pronto per essere utilizzato. In pochi, però, sanno che possono cominciare a usarlo anche senza minimamente aprirlo. Tutto questo è possibile grazie alla famosa “modalità conchiglia”.

cosa è la modalità conchiglia dei computer
La modalità conchiglia è perfetta per chi passa molte ore al computer – mrinformatico.it

La modalità conchiglia è una particolare funzione che possiedono quasi tutti i PC e che permette di utilizzare il laptop con il coperchio chiuso, collegandolo a monitor esterni. Certo, è un dettaglio che interessa davvero solo agli utenti che hanno a disposizione un secondo schermo, ma è molto interessante capire come possono questi strumenti funzionare anche quando sono apparentemente spenti.

Una funzione molto utile a chi passa ore e ore seduto davanti al PC

La modalità conchiglia, spesso menzionata nei forum di tecnologia e apprezzata dagli utenti esperti, permette di utilizzare il laptop come se fosse un computer desktop. Collegando il laptop a un monitor esterno, una tastiera e un mouse, è possibile lavorare con il coperchio chiuso, ottimizzando lo spazio e migliorando l’ergonomia della postazione di lavoro. Questa modalità è particolarmente utile per chi desidera una configurazione più pulita e organizzata, sia a casa che in ufficio.

come si usa il computer chiuso con uno schermo esterno
Usare il computer quando è ancora chiuso è possibile, proprio grazie alla modalità conchiglia – mrinformatico.it

Se si utilizza un laptop con sistema operativo Windows, attivare la modalità conchiglia richiede alcuni passaggi specifici. Innanzitutto, bisogna assicurarsi di collegare tutti i dispositivi periferici necessari (monitor, tastiera, mouse). Successivamente, si dovrà accedere al Pannello di Controllo e  naviga nelle Opzioni di Risparmio Energetico fino a trovare “Hardware e Suono”, poi “Opzioni di Risparmio Energetico”. Qui sarà necessario selezionare l’opzione “Scegli cosa fa la chiusura del coperchio” e impostare entrambe le opzioni (batteria e alimentazione) su “Non fare nulla”. Dopo aver impostato queste opzioni, si può cliccare su “Salva modifiche”. Per configurare il display esterno, si può infine accedere alle impostazioni di visualizzazione normali di Windows, regolando risoluzione e orientamento secondo le proprie preferenze.

Gli utenti di MacBook hanno un processo leggermente diverso per attivare la modalità conchiglia. Per prima cosa, ovviamente, è necessario collegare il display esterno, la tastiera e il mouse al MacBook. Dal menu Apple, l’utente dovrà andare su “Impostazioni di Sistema”, poi “Batteria e Opzioni”. Qui sarà necessario attivare l’opzione “Prevenire il sonno automatico sull’adattatore di alimentazione quando lo schermo è spento”. Nelle “Impostazioni di Sistema”, infine, si può scegliere “Display” per regolare risoluzione, orientamento e altre impostazioni del monitor esterno.

Utilizzare la modalità conchiglia offre diversi benefici. Oltre a un’area di lavoro più ordinata e meno ingombrante, questa configurazione può migliorare la postura e l’ergonomia, fattori essenziali per chi trascorre molte ore al computer. Inoltre, sfruttare un monitor più grande e una tastiera completa può aumentare la produttività e il comfort durante il lavoro.

Impostazioni privacy