Cosa succede se scrivi il Pin della carta al contrario: assurdo tutto ciò, quasi nessuno già lo sapeva

Il Pin è l’accesso attraverso il quale è possibile prelevare soldi in sportelli bancari. Ma cosa accade se si scrive al contrario?

Pin carta di credito contrario cosa succede
Carta di credito-(Mr.Informatico.it)

 

La carta di credito ha cambiato da tanti anni la vita di tutti gli esseri umani, facilitando i pagamenti ed evitando anche di portare con sé grosse somme di denaro ed evitare rischi che sono sempre dietro l’angolo.

Fondamentale è l’utilizzo del Pin che non deve mai dimenticato altrimenti è impossibile ritirare soldi che servono. Si può chiedere anche di poterlo cambiare e ricordarlo come la propria data di nascita.

Ma cosa succede se davanti al display di un bancomat lo scriviamo al contrario? 

Arriva la Polizia?

Pin carta di credito contrario cosa succede
Denaro sportello bancario-(Mr.Informatico.it)

 

Tra le indicazioni scritte sempre nei foglietti informativi delle carte di credito, c’è sempre scritto che il Pin deve essere impostato come indicato, quindi non bisogna scrivere al contrario il Pin.

Perché? Secondo dei curiosi che tante volte hanno provato a scriverli al contrario per prelevare dei soldi, arriva la Polizia per contrastare questo movimento illegale. Tutto ciò, non è vero! È un fake news.

Se si scrive infatti al contrario il Pin, i soldi richiesti non vengono erogati perché il sistema non riconosce il codice segreto che deve essere immesso.

Attenzione ai furti

Sono tanti purtroppo gli episodi in cui persone subiscono gravi furti di denaro mentre si è nel momento di prelevare del denaro. Tra i primi consigli c’è quello di avere un limite nel prelievo di soldi. 

Ogni carta di credito ha un suo limite definito di quanto denaro si può prelevare, in modo da non rischiare possibili furti che possono avvenire facilmente anche on line attraverso le furbe tecniche degli hacker. 

Una delle migliori strategie per evitare possibili truffe e furti è chiedere alla banca di cambiare il Pin e riceverne uno nuovo. Meglio anche non prelevare quotidianamente tanto denaro in modo da evitare possibili rischi.

Non seguite queste fake news di inserire il Pin al contrario, lo sportello non riconoscerà i numeri ed i codici e scatterà il blocco del denaro che non verrà erogato.

Se ci accorgiamo di aver subito una possibile truffa, furto o se perdessimo addirittura la carta di credito è fondamentale contattare subito sia la banca titolare della carta che le Forze dell’Ordine che agiranno in tempo.

Altro metodo è non effettuare pagamenti on line continuamente, meglio effettuare movimenti saltuariamente in modo che la banca non ci opponga un veto.

Impostazioni privacy