Chi usa davvero TikTok? La nuova statistica fa preoccupare i genitori

Le nuove statistiche di Tik Tok fanno preoccupare i genitori: potrebbe sorprenderti l’età delle persone che lo utilizzano.

TikTok è una delle piattaforme di maggiore successo del momento, grazie alla quale si possono guardare e condividere tantissimi video tutti i giorni, avere interazioni con essi e con la relativa community. Sul famoso social network cinese, infatti, si possono trovare veramente diversi contenuti, che possono andare dai video tutorial a filmati di danza e tanto altro ancora.

TikTok età utenti
Ecco la notizia che ha fatto preoccupare tanti genitori – mrinformatico.it

In genere, si pensa che la maggior parte degli utenti di TikTok abbia un’età abbastanza bassa e che si tratti in particolar modo di ragazzini. Effettivamente, sono soprattutto loro a pubblicare su questa piattaforma. Un dato che è emerso però recentemente dalle statistiche TikTok, ha fatto preoccupare proprio i genitori di questi ragazzini, visto che non solo loro sono presenti su questa piattaforma.

La statistica di TikTok: ecco perché i genitori sono così preoccupati

Quello che è emerso da quest’ultima statistica ha lasciato i genitori abbastanza in ansia. Si è scoperto, infatti, che molti utenti che sono iscritti su questa piattaforma non pubblicano spesso o mai contenuti, utilizzandola per vedere i video di altre persone.

Fino a qui non vi è assolutamente niente di male, ma ciò che ha lasciato abbastanza stupiti, è il fatto che il 48 % degli adulti che sono presenti su Tik Tok – dato che anche persone adulte stanno su questa piattaforma – lo faccia in modo anonimo, non aggiornando la biografia e non inserendo alcuna foto personale che sia in grado di identificarli. Di conseguenza è facile riuscire a capire che non pubblicando alcun contenuto utilizzino la piattaforma solo per guardare quelli che vengono pubblicati dai ragazzi più giovani e giovanissimi.

Chi usa davvero TikTok
Chi utilizza davvero Tik Tok? Spunta un dato sconcertante – mrinformatico.it

Questo dato giustamente ha fatto preoccupare i genitori dei più piccoli, che temono per la loro incolumità sui social, visto che da un momento all’altro potrebbero effettivamente venire contattati da degli adulti con delle intenzioni non troppo positive. Per questi motivi è fondamentale dare un’educazione corretta ai propri figli, insegnando loro le basi della sicurezza online.

L’ideale infatti, sarebbe spiegare ai propri figli di non condividere informazioni troppo personali e private, di essere consapevoli di tutti i rischi che potrebbero insorgere con l’utilizzo dei social e di essere a conoscenza al tempo stesso che, una volta pubblicati, i contenuti possono essere visti da chiunque e non è più possibile sapere come verranno utilizzati e da chi verranno visti e condivisi nuovamente.

Impostazioni privacy