Bioplastica: i materiali realizzati con percentuale di canapa

La Bio plastica, realizzata con fibre di cannabis legale, è in diffusione non solo per ciò che concerne il settore automobilistico, ma anche per oggettistica semplice quali occhiali, giocattoli e elettronica. In sperimentazione anche nel settore agricolo

Bioplastica: i materiali realizzati con percentuale di canapa

Utile a livello industriale e biodegradabile. Sono solo alcuni dei vantaggi della plastica di Canapa legale, un materiale composito costituito da fibre di Cannabis legale e da percentuali di materiale plastico che può essere utilizzato anche come alternativa alle materie prime derivate dal petrolio o composti chimici affini. Dalla vendita cannabis legale, infatti, è possibile realizzare materiali innovativi: assolutamente non tossici, di ottima qualità rispetto alla plastica comune e nel totale rispetto dell’ambiente. La plastica di erba legale, innanzitutto, non contiene sostanze tossiche come l’acido polilattico, pbs o pha ma utilizza polimeri necessari anche da altre piante ottime a scopo industriale come l’amido di mais o riso e la barbabietola da zucchero.

Tra le altre, questo materiale, definito bioplastica, essendo realizzato con una percentuale naturale, risulta essere anche biodegradabile Il prodotto realizzato è inoltre leggero e resistente: si stima che possa avere una resistenza 10 volte superiore rispetto all’acciaio, quindi utile anche per le costruzioni di oggetti comuni come elettronica, giocattoli, imballaggi e occhiali.

Diffusa nel settore automobilistico

In commercio esistono anche materiali realizzati con cellulosa e fibre di canapa dal 50% al 100% del materiale: proprio in Cina vengono già prodotti oggetti di uso quotidiano semplici come le custodie per smartphone. Tuttavia, la bio plastica con percentuale di infiorescenza di canapa, vede il suo più grande utilizzo per quello che concerne le auto.

Nel settore automobilistico, la cannabis light, viene utilizzata (anche solo come una percentuale) per realizzare costruzioni più resistenti di quelle in lamiera d’acciaio: infatti, essendo la plastica di canapa molto leggera, il mezzo risulta essere meno pesante e consuma anche meno carburante. Questo porta ad avere anche prestazioni più elevate a livello di locomozione e meno manutenzione.

Al giorno d’oggi, prende molta attenzione anche la stampa 3D, la realizzazione di oggettistica tramite macchinari che producono filamenti plastici. Il filamento è anche stato realizzato con l’erba legale, producendo oggetti composti anche di marijuana light legale. Anche nell’agricoltura potrebbe essere una nuova svolta: sono in fase di sperimentazione anche vasi e supporti per l’agricoltura come prodotti per i mezzi di locomozione pesanti. Grande passo avanti è stato fatto anche nel settore dell’arredamento, nel rispetto di abitazioni totalmente green e completamente atossica.

Iscriviti Gratis alla Newsletter di Mr. Informatico

Riceverai gratuitamente news, consigli e contenuti esclusivi via email. Inserisci la tua e-mail migliore e clicca su conferma.
Email

LASCIA UN COMMENTO

Rispondi