Apple Vision Pro, c’è un dettaglio avvilente: possibile che nessuno ci abbia pensato?

Mentre l’Apple Vision Pro si prepara a sbarcare sul mercato come un faro di innovazione, resta l’ombra di un dettaglio non da poco.

La data del rilascio di Apple Vision Pro è sempre più vicina, ma con il passare dei giorni aumentano anche i dubbi che molti consumatori nutrono nei confronti del nuovo dispositivo di Apple. Annunciato come una rivoluzione nel modo di fruire dei contenuti digitali, il nuovo visore di Apple sta facendo parlare di sé per i difetti annunciati, ancor più che per i pregi di cui disporrà.

apple vision pro ha costi di riparazione altissimi
Apple Vison Pro si avvicina all’uscita, prevista per il 2 febbraio – Screenshot YouTube Apple – mrinformatico.it

Tra i principali dubbi c’è la sua alimentazione esterna, che sembra decisamente ingombrante e che fa dubitare della possibilità di utilizzarlo per muoversi liberamente nello spazio intorno a sé. Oltre a questo, un altro problema è nato proprio in queste ultime settimane, quando diversi servizi di grande importanza, come YouTube, Netflix e Spotify, hanno rivelato che non rilasceranno versioni ottimizzate delle loro app per Apple Vison Pro. Tutto questo, però, è persino irrilevante se si prende in considerazione quello che è forse il più grande problema del dispositivo e di cui nessuno sembra essersi reso conto.

Apple Vision Pro si trova al centro di una situazione paradossale

Prima di immergerci nel cuore del problema, facciamo un passo indietro e consideriamo il prezzo. Il Vision Pro di Apple, arriverà sul mercato americano al prezzo di 3.499 dollari. Per i consumatori europei, oltre al prezzo già salato, ci sono delle implicazioni finanziarie che potrebbero far salire il prezzo fino a cifre intorno ai 4.000€. Tutto questo, vale la pena ripeterlo, per un prodotto con funzionalità al momento limitate a un’usabilità che già convince poco prima del rilascio.

Veniamo ora al reale problema: cosa succede se, dopo aver pagato migliaia di euro, il dispositivo per qualsiasi motivo ha bisogno di riparazioni? La risposta è semplice e al tempo stesso preoccupante: per riparlarlo, bisogna sborsare altre migliaia di euro. Un dispositivo così sofisticato, infatti, ha naturalmente costi di riparazione alti e ancor più se si prende in considerazione che stiamo parlando di Apple.

riparare l'apple vision pro può costare migliaia di euro
Riparare l’Apple Vision Pro può avere costi decisamente proibitivi – Screenshot YouTube Apple – mrinformatico.it

Senza la copertura di AppleCare Plus, la sostituzione di un semplice vetro rotto sul Vision Pro può costare fino a 799 dollari, un quarto del costo totale del dispositivo. E se si considerano danni più estesi si può arrivare a pagare fino a 2.399 dollari. Molti utenti hanno quindi cominciato a commentare sui vari social l’evidente paradosso: come può un dispositivo di punta, destinato a rivoluzionare il nostro modo di interagire con la tecnologia, avere costi di riparazione così proibitivi?

La situazione diventa ancora più complessa se si considera che AppleCare Plus costa 499 dollari per due anni. È vero che questo servizio riduce il costo di una riparazione del vetro a 299 dollari, ma d’altra parte è esso stesso una spesa non trascurabile. La scelta di sottoscrivere AppleCare Plus diventa quindi un dilemma per i consumatori: pagare di più ora per risparmiare in caso di incidenti, oppure rischiare e sperare nel meglio?

Le alternative, al momento, sono piuttosto limitate. Anche se Apple ha fatto passi avanti nel supportare il diritto alla riparazione, fornendo parti e strumenti per le riparazioni fai-da-te, ciò non si applica ancora al Vision Pro. E, considerando la complessità del dispositivo, è improbabile che le riparazioni non ufficiali possano essere una soluzione praticabile a breve.

Impostazioni privacy