Amazon presenta la sua AI, fare shopping non sarà più come prima: ecco cosa puoi fare

Amazon ha una AI che diventerà il tuo nuovo compagno di shopping. Cosa potrai chiedere a Rufus e come saranno gli acquisti di domani?

Lo shopping sulla più grande piattaforma di e-commerce del mondo è destinato a cambiare. Anche se per ora il servizio è limitato geografia e fisicamente, l’annuncio è di quelli destinati a farci parlare molto e molto a lungo di ciò che potrà essere fatto un domani.

l'intelligenza artificiale entra su amazon
Anche Amazon ha la sua AI: ti presentiamo Rufus – Screenshot YouTube Amazon – mrinformatico.it

Nel post ufficiale di informazioni che la società dello shopping che sorride sempre ha pubblicato per annunciare l’arrivo di Rufus, la sua intelligenza artificiale viene definita come “assistente allo shopping esperto“. La domanda quindi diventa che cosa sarà possibile chiedere a Rufus e soprattutto dove Rufus prenderà le informazioni per rispondere (una questione spinosa per tutte le IA). L’intelligenza artificiale generativa di questo assistente personale è un altro passo che la società fa verso l’integrazione delle nuove tecnologie sia per gli utenti che fanno acquisti sia per chi utilizza la piattaforma come vetrina.

Anche se negli ultimi tempi proprio il binomio Amazon ed intelligenza artificiale si è trasformato in una sequela di meme online perché, forse nella foga di raggiungere un pubblico più vasto, molti brand e venditori si sono affidati un po’ troppo ciecamente alle intelligenze artificiali per produrre titoli e descrizioni con risultati esilaranti. Si spera che Rufus possa essere diverso.

Come funziona Amazon Rufus e chi può usarlo

Perché si chiami Rufus non è ancora stato spiegato. Nel lungo post pubblicato su AboutAmazon.com però vengono raccontati nel dettaglio tutti i suoi superpoteri. Subito viene chiarito che questa intelligenza artificiale è stata allenata utilizzando tutto ciò che c’è sulla piattaforma: il catalogo, le recensioni, le domande e le risposte scambiate tra utenti.  Con in più informazioni reperite sul web.

come funziona amazon rufus
Amazon presenta Rufus, l’assistente personale per lo shopping! – Screenshot YouTube Amazon – mrinformatico.it

L’idea è quella di tenere quindi i possibili clienti all’interno di Amazon senza portarli ad uscire, per esempio, per trovare quei comodi siti di comparazione che permettono di scoprire qual è il prodotto migliore in base alle proprie esigenze. Lo scopo di Rufus è essere uno strumento che renda più facile “per gli utenti il trovare e lo scoprire i prodotti migliori per andare incontro ai propri bisogni“. Al momento si tratta di un servizio in beta, questo significa che non è disponibile per tutti. E in effetti con la promessa di allargare per ondate il numero degli utenti, per ora Rufus parla con una cerchia ristretta di utenti americani attraverso il menù che appare nella sezione relativa alle domande dei prodotti.

Per quello che riguarda l’Italia, se apri una scheda prodotto e scorri in basso, tutto quello che puoi fare nella barra di ricerca che comunque appare è filtrare le domande e le risposte degli utenti per trovare, forse, l’informazione che ti serve. La tempistica della diffusione non è stata fornita e anzi nel post si parla soltanto di aggiornamenti che arriveranno progressivamente ad altri utenti americani. Ma ovviamente non potrà trattarsi di un servizio ad uso esclusivo dei clienti statunitensi.

Impostazioni privacy