Alexa, clamoroso quello che sta per succedere in Italia: ultim’ora da sogno

Alexa, l’ultima notizia fa sognare gli italiani: clamoroso quello che sta per succedere nel Bel Paese. Nessuno se lo aspettava..

Alexa clamoroso Italia
Dispositivo Alexa colorato – Mrinformatico.it

La tecnologia è prepotentemente entrata a far parte delle nostre vite e dispositivi sempre più moderni hanno iniziato a popolare le nostre case. Tralasciando la folle corsa per lo smartphone di ultimissima generazione, è innegabile la crescita della notorietà di marchingegni che comandano altri dispositivi della cosa. Ci sono strumenti che permettono infatti di tenere sotto controllo altri dispositivi: con la vostra voce potete ad esempio accendere o spegnere la televisione.

Alexa è probabilmente il più famoso in questo campo: l’assistente personale intelligente è stato sviluppato dall’azienda statunitense Amazon (a proposito, avete visto il cambio di politica sui resi?). Tale intelligenza artificiale può dialogare con gli esseri umani: ad ogni vostra richiesta arriverà infatti una risposta. Tra i comandi vocali più utilizzati ci sono: la riproduzione di musica, la gestione di possibili liste (come quelle della spesa), l’impostazione di sveglie e di timer, aggiornamento con la voce di notizie. Attraverso moderne app, potete collegare Alexa a televisori, condizionatori, termostati e robot che lavano il pavimento: in questo modo, potete governare il tutto attraverso la vostra voce. Nelle ultime ore, sta circolando una notizia veramente sorprendente che ha lasciato veramente tutti a bocca aperta.

Alexa, incredibile quello che sta per succedere in Italia: notizia pazzesca

Alexa clamoroso Italia
Dispositivo Alexa con orario – Mrinformatico.it

Notizia sorprendente in Italia: Amazon ha raggiunto un accordo con BWH Hotel per mettere un assistente Alexa in tutte le camere delle 170 strutture presenti sul territorio italiano e a Malta. Entro la fine del 2024, migliaia di stanze presenteranno questo dispositivo potentissimo (e sono previste un milione di interazione). Stando ai dati svelati dall’azienda, il 75% dei turisti che soggiornano in un albergo equipaggiato con l’assistenze vocale tendono poi ad utilizzarlo regolarmente.

I turisti richiedono solitamente ad Alexa la distanza verso un punto di interesse. Al primo posto delle interazioni più popolari ci sono le richieste sull’albergo: a che ora c’è il check out, come andare alla spa, come richiedere un trasferimento dall’hotel. Al secondo posto, invece, c’è l’intrattenimento in camera: non manca chi chiede musica per migliorare le situazioni di relax. Completano il podio le richieste al personale: come comportarsi in caso di mancanza di biancheria o di asciugamani, come prenotare il ristorante, ecc. L’innovazione è apprezzata sia dai clienti che dai gestori: i feedback, non a caso, sono sempre estremamente positivi.

Impostazioni privacy